Per saperne di più

Come costruire un impianto di mining: Una guida passo passo

11 mins
Aggiornato da

Come si costruisce un mining rig nel 2023? Il mining di criptovalute può essere un’impresa redditizia e la costruzione di un mining rig è una componente cruciale del processo. Con l’hardware, il software e le conoscenze giuste, chiunque può creare un impianto di mining e iniziare a guadagnare sotto forma di criptovalute.

In questo articolo vi illustreremo i componenti necessari per costruire un impianto di mining, dal processore all’alimentatore, e vi daremo consigli su come assemblare e ottimizzare il vostro impianto per ottenere la massima efficienza. Che siate minatori esperti o principianti nel mondo delle criptovalute, ecco come costruire il vostro impianto di mining e iniziare a guadagnare.

BeInCrypto Trading Community in Telegram: read reviews on the best crypto platforms, discuss crypto projects, read technical analysis on coins & get answers to all your questions from PRO traders & experts!

Join now

Come costruire un impianto di mining economico

Come costruire un mining rig a budget?

La risposta breve è che non è possibile costruire un impianto di mining economico. Senza accesso all’elettricità a prezzi accessibili, il funzionamento di un mining rig costerà più del valore della criptovaluta che estrae. Per questo motivo, la costruzione di un impianto di mining efficace dipende in larga misura dall’accesso a fonti di energia a basso costo per tutto il giorno. Di conseguenza, è necessario un alimentatore (PSU) di alta qualità, ad alta capacità e ad alto rendimento. Inoltre, un gruppo di continuità (UPSU) come backup se volete che il vostro sistema funzioni continuamente.

Quando si costruisce il proprio impianto di mining di criptovalute per applicazioni DeFi, si ha la flessibilità di personalizzarlo per eseguire in modo efficiente l’algoritmo della moneta di criptovaluta scelta. Questa personalizzazione può migliorare l’efficienza energetica dell’impianto, contribuendo a rendere più sostenibili le pratiche di mining di Bitcoin. Tuttavia, la costruzione di un impianto di questo tipo richiede componenti specializzati ottimizzati per le esigenze specifiche degli algoritmi di mining delle criptovalute.

https://twitter.com/SolarHashTech/status/1730092102032191718

Ad esempio, il mining richiede componenti specifici come scheda madre, GPU, schede grafiche, PSU, schede riser e altri componenti. È inoltre necessaria una configurazione specifica in base al tipo di criptovaluta che si sta minando. Se prima si estraeva Ethereum, ora potrebbe non essere più possibile utilizzarlo per minare altre monete. Si noti che ogni criptovaluta ha un algoritmo diverso che supporta la blockchain. Se state cercando di minare Cardano, vi aspetta una sorpresa.

Un impianto di mining ben costruito può essere potente, efficiente e redditizio se fatto correttamente. Nel caso di un impianto di mining di bitcoin, è necessaria una scheda madre con una notevole potenza di elaborazione per consentire alle schede grafiche di eseguire rapidamente gli algoritmi. Il numero di schede grafiche installabili sulla scheda madre determina il numero di GPU da acquistare. I riser PCIe vengono utilizzati per collegare le schede grafiche alla scheda madre.

Elenco delle parti di un impianto di mining:

  • Scheda madre
  • Ram: scegliere 8GB DDR4
  • Telaio del sistema di mining
  • CPU: assicurarsi che la scheda madre supporti la versione gen
  • SSD: scegliere qualsiasi 250 GB
  • PSU
  • GPU o ASIC: dipende dalle criptovalute
  • Alzate del PCle: scegliere dal nostro elenco

Inoltre, il mining di criptovalute è altamente competitivo e richiede conoscenze tecniche e risorse significative per avere successo. Se si decide di minare le criptovalute più competitive, come il bitcoin, il costo iniziale dell’attrezzatura è elevato.

Il mining di criptovalute è altamente competitivo e richiede notevoli conoscenze tecniche e risorse per avere successo. Il mining di criptovalute più affermate, come il bitcoin, comporta un costo iniziale elevato per le attrezzature, che rappresenta una barriera per i nuovi arrivati. L’approccio di El Salvador al mining di bitcoin in modo più sostenibile, utilizzando le sue risorse di energia geotermica, è un esempio di innovazione per ridurre tali barriere. Inoltre, per coloro che non hanno esperienza con le piattaforme di mining, il cloud mining offre un punto di ingresso più accessibile nel panorama del mining di criptovalute.

“Energia rinnovabile e bilanciamento della rete: Il mining di Bitcoin potrebbe migliorare gli investimenti nelle energie rinnovabili, ridurre le emissioni di metano e migliorare l’efficienza della rete elettrica, offrendo grandi benefici ambientali”.

@cutthepretence su X

Alternativa più economica

Cloud mining is becoming increasingly popular as a cheaper alternative to traditional mining. With cloud mining, you don’t need to invest in expensive mining hardware, and you can start mining almost immediately. One of the best platforms for cloud mining is ECOS. Use this ECOS link to receive a free monthly contract on BTC mining.

Fase 1: Fissare la scheda madre

È importante posizionare la scheda madre su una superficie priva di elettricità statica. Una volta fatto questo, si può procedere all’installazione della CPU nel socket appropriato della scheda madre.

La Asus B250 Mining Expert è una scheda formidabile che può collegare fino a 19 schede grafiche. È stata rilasciata nel 2017, quindi non è una novità, e la sua configurazione può essere un po’ complicata, in quanto richiede una disposizione specifica delle schede grafiche AMD e Nvidia.

Sono disponibili alcune opzioni consigliate, ma la cosa più importante è attenersi alla disposizione delle GPU consigliata per la scheda madre scelta. Per esempio, l’Asus B250 Mining Expert ha layout di GPU consigliati per configurazioni a 19, 13 e 11 schede per questa scheda madre. Inoltre, richiede una disposizione specifica delle schede AMD e Nvidia. Anche se altre configurazioni possono funzionare, è consigliabile attenersi ai suggerimenti del produttore.

Se ci si discosta dai layout consigliati, si possono verificare problemi gravi e costosi. Quando si scelgono le schede madri, è importante considerare il tipo di socket del processore e il numero di GPU che si intende utilizzare.

1. ASUS B250 MINING EXPERT (19 GPU)

2. MSI H310-F PRO (13 GPU)

3. BIOSTAR TB250-BTC D+ (8 GPU)

4. ASUS H370 Mining Master (20 GPU)

5. BIOSTAR TB250-BTC (6 GPU)

È possibile acquistare tutti i componenti necessari per costruire un impianto di mining con una scheda crypto.

Fase 2: Fissare il processore alla scheda madre

Successivamente, assicurarsi che la presa della leva della CPU sia in posizione di rilascio. Dopodiché, si può procedere con l’inserimento della CPU nel socket. Cercate una freccia che indichi come orientare la CPU nello slot.

Durante la manipolazione della CPU, è importante prestare la massima attenzione per evitare di piegare i pin della CPU. Posizionare delicatamente la CPU nel socket, quindi ruotare la leva in posizione di blocco.

Una volta posizionata la CPU, è necessario applicare la pasta termica sulla superficie superiore. Successivamente, è possibile montare il dissipatore di calore e la ventola sulla parte superiore della CPU. Infine, è possibile collegare il cavo della ventola alla scheda madre.

Per istruzioni specifiche su ogni fase del processo di costruzione del rig, consultare il manuale del componente. Si noti che se si intende effettuare il mining utilizzando solo la CPU, è necessario sceglierne una di fascia alta. Tuttavia, per un miner di bitcoin, si utilizzerà una GPU, quindi una CPU di fascia moderata o bassa sarà sufficiente. Si consiglia di scegliere una CPU Intel di 8a o 9a generazione con socket 1151.

Data questa distinzione tra le esigenze dei diversi algoritmi di mining, è necessario decidere quale criptovaluta si vuole minare prima di costruire il proprio impianto di mining.

Fase 3: Installazione della RAM

Algoritmo di macchina per il mining di Bitcoin da casa

Successivamente, è necessario installare la RAM nello slot di memoria della scheda madre, un passo essenziale nella costruzione di un impianto di mining con capacità DeFi. Iniziate aprendo i fermi della staffa della RAM alle due estremità degli slot della RAM. Quindi, premere delicatamente ma con fermezza la RAM negli slot di memoria finché non scatta in posizione, assicurando che la macchina sia in grado di gestire le richieste delle applicazioni finanziarie decentralizzate.

Per verificare che la RAM sia stata installata correttamente, è possibile ascoltare un clic udibile, che indica che le staffe finali si sono agganciate automaticamente ai moduli RAM.

Fase 4: Fissare la scheda madre al telaio del rig

Il passo successivo consiste nell’ installare la scheda madre sul ponte inferiore del telaio del mining.

È possibile utilizzare un telaio in metallo o in legno costruito da voi. Tuttavia, si consiglia di posizionare la scheda madre su una superficie non conduttiva, come legno o plastica, per evitare cortocircuiti o graffi sul lato inferiore della scheda madre.

In alternativa, assicurarsi che la scheda madre entri in contatto solo con i fori delle viti di fissaggio per evitare danni. Una volta posizionata, avvitare saldamente la scheda madre per fissarla al telaio del mining.

Fase 5: Montaggio dell’alimentatore (PSU)

Il passo successivo consiste nell’installare l’alimentatore (PSU) vicino alla scheda madre. Quindi, collegare il cavo di alimentazione a 24 pin alla scheda madre e un cavo a 8 pin per fornire alimentazione alla CPU.

È importante notare che è necessario consultare il manuale dell’alimentatore per verificare il cavo a 8 pin corretto da utilizzare per la CPU. Fate attenzione a non confondere questo cavo con quello a 8 pin della GPU, che in genere è più sottile.

Qualsiasi alimentatore (PSU) con una potenza di 1200 W Platinum sarà sufficiente.

Fase 6: Collegamento del riser USB PCIe e della scheda grafica

La prossima cosa da fare è installare i riser PCIe e la scheda grafica. I riser PCIe consentono di sollevare la GPU al di sopra della scheda madre, migliorando il raffreddamento e aumentando il flusso d’aria.

In primo luogo, collegare l’estremità x1 del riser USB a uno slot PCIe disponibile sulla scheda madre, che può essere uno slot x1 o x16.

Successivamente, si collega la GPU alla parte superiore del telaio per garantire un ampio flusso d’aria intorno all’unità. È quindi possibile collegare l’estremità x16 del riser USB alla GPU.

L’ultimo passo per l’installazione del riser è collegare un cavo USB tra le schede riser USB x1 e x16, completando così il collegamento della GPU alla scheda madre.

Successivamente, ci occupiamo dell’alimentazione. Per iniziare, collegare i cavi di alimentazione all’estremità x16 del riser USB, che è collegata alla GPU. A seconda del modello di riser PCIe, questo potrebbe essere un connettore PCIe a 6 pin, un cavo SATA a 15 pin o un cavo Molex a 4 pin. Infine, collegare i cavi di alimentazione PCIe 6+2 dell’alimentatore alla GPU.

Le GPU sono il componente più importante di qualsiasi impianto di mining. Il numero di GPU necessarie è determinato dalla velocità di hash desiderata. Tuttavia, se si è agli inizi, una o due GPU dovrebbero essere sufficienti.

L'hashrate del Bitcoin nel tempo in milioni di Terahash al secondo: TradingView
L’hashrate di Bitcoin nel tempo in milioni di terahrate al secondo: TradingView

Al contrario, se si sta effettuando il mining di bitcoin, è necessario investire in una scheda grafica specializzata. Queste sono chiamate ASIC (Application-Specific Integrated Circuits). Ogni ASIC miner è fatto su misura per minare un tipo specifico di criptovaluta. Di conseguenza, un ASIC miner destinato al mining di bitcoin non può minare nessun’altra valuta digitale. Anche se in genere hanno un prezzo più alto rispetto alle GPU, offrono tassi di hash molto più elevati.

Fase 7: Installazione dell’unità SSD

Il passo finale consiste nel selezionare un punto in cui montare il dispositivo di archiviazione, che può essere un SSD o un HDD. È possibile collegarlo alla scheda madre utilizzando un cavo dati SATA 3. Selezionare una qualsiasi porta SATA 3 non utilizzata. L’unità di archiviazione richiede anche un cavo di alimentazione SATA dall’alimentatore.

In alternativa, se si è optato per un dispositivo di archiviazione SSD NVMe più recente e più veloce, è possibile collegarlo a uno slot PCIe x16 disponibile senza alcun cablaggio aggiuntivo. È sufficiente una qualsiasi unità SSD SATA da 240 GB o più. Ed ecco fatto: avete costruito con successo il vostro impianto per il mining di criptovalute!

Oltre ai componenti hardware elencati sopra, sono necessari altri requisiti per costruire un impianto di mining, includendo:

  • Un software di mining come CGMiner, EasyMiner o BFGMiner.
  • un sistema operativo come Awesome Miner, Rave OS o Hive OS
  • Un portafoglio di criptovalute per memorizzare le monete mining
  • Una connessione internet stabile
  • Un’unità flash con una capacità di almeno 5 GB.

Il mining di criptovalute è ancora redditizio?

il mining è ancora redditizio?

Il mining di criptovalute è ancora redditizio, ma non lo è più come una volta. Ciò è dovuto al declino del mercato delle criptovalute e all’aumento dei costi di gestione e mantenimento delle operazioni di mining. Il mining potrebbe non essere l’opzione migliore per voi se cercate solo un modo per ottenere bitcoin gratis o a basso costo.

Il mining è un’operazione complessa che comporta costi e rischi elevati. Per molte persone interessate al mining di criptovalute, unirsi a un insieme di mining può essere più conveniente che provare a farlo da soli.

I potenziali minatori devono considerare diversi fattori prima di decidere di fare mining. Alcuni dei fattori più importanti sono il costo dell’elettricità e la criptovaluta scelta. Se il valore di una moneta aumenta, il mining diventa più redditizio, ma è vero anche il contrario. Il mining di criptovalute può ancora essere redditizio, ma è essenziale condurre ricerche approfondite prima di iniziare.

Come costruire un impianto di mining: Punti chiave

In sintesi, se state cercando di entrare nel mondo del mining di criptovalute, imparare a costruire un mining rig è un primo passo fondamentale. In questa guida passo passo, abbiamo incluso consigli sulla selezione dei giusti componenti hardware e sulla scelta della criptovaluta appropriata per il mining. Ma è anche necessario assicurarsi che il proprio impianto di mining disponga di una connessione internet stabile per garantire la redditività dell’attività.

Anche se può essere costoso gestire un impianto di mining, alternative come il cloud mining o l’adesione a un insieme di mining possono aiutare a mitigare questi costi. Alla fine, la costruzione di un impianto di mining richiede pazienza, dedizione e la volontà di rimanere aggiornati sulle tendenze del settore e sulle fluttuazioni dei prezzi delle criptovalute.

Domande frequenti

What are the components of a mining rig?

What are the best cryptocurrencies to mine?

Which are the best countries to mine cryptocurrencies?

Can a normal person mine bitcoin?

Is cryptocurrency mining still profitable in 2023?

How do I build a budget mining rig?

How do I start mining step by step?

How much electricity does a mining rig use?

Top piattaforme di crypto in Italia | Giugno 2024

Trusted

Scopri la dichiarazione di non responsabilità

All the information contained on our website is published in good faith and for general information purposes only. Any action the reader takes upon the information found on our website is strictly at their own risk.

iulia_vasile_vertical.png
Iulia Vasile è una professionista esperta del settore delle criptovalute e della blockchain, che lavora a tempo pieno dal 2017. Con un background in ingegneria informatica, ha la capacità unica di scrivere di argomenti complicati, includendo DeFi, NFT, scambiare e AI, in un modo facile da capire. Iulia ha imparato diversi linguaggi di programmazione mentre completava la laurea in Ingegneria del software a Bucarest presso l'Università Politehnica. Iulia apporta la sua esperienza e la sua...
Leggi la biografia completa