Per saperne di più

La città svizzera emetterà un prestito obbligazionario token da 113 milioni di dollari nel contesto del processo CBDC

3 mins
Aggiornato da Ryan James

In breve

  • San Gallo diventa il quarto comune svizzero a emettere obbligazioni token che possono essere regolate con la CBDC in franco svizzero.
  • L'obbligazione avrà un periodo di maturazione di tre anni e il suo regolamento fa parte di una sperimentazione svizzera del suo CBDC all'ingrosso.
  • Gli organi di vigilanza europei sono stati probabilmente i più proattivi, con la FINMA svizzera tra i primi a concedere la licenza ai depositari.
  • promo


La città svizzera di San Gallo emetterà un’obbligazione digitale triennale da 113 milioni di dollari utilizzando il SIX Digital Exchange (SDX). L’obbligazione può essere regolata utilizzando la valuta digitale all’ingrosso della banca centrale svizzera (CBDC) o euro token.

La città svizzera di San Gallo si unisce al Cantone di Zurigo, alla Città di Basilea e a Lugano nell’emissione di obbligazioni token nell’ambito della sperimentazione del CBDC in Svizzera.

SDX punta alle obbligazioni per le imprese più piccole

Con un periodo di maturazione di tre anni, le obbligazioni digitali di San Gallo possono essere regolate con il CBDC in franco svizzero o con euro tokenizzati. Come le obbligazioni emesse dalle altre tre regioni, quelle di San Gallo faranno parte di una sperimentazione per testare le transazioni CBDC tra istituzioni. I principali gestori dell’emissione obbligazionaria sono Kantonalbank, UBS e J. Safra Sarasin.

Un’obbligazione è un debito che una società o un governo emette per prendere in prestito denaro dal pubblico degli investitori. La maggior parte delle obbligazioni ha una scadenza compresa tra i tre mesi e i trent’anni, al termine della quale l’istituto generalmente rimborsa il denaro. Alcuni strumenti obbligazionari prevedono una cedola, un pagamento di interessi che il prestatore può recuperare regolarmente prima della scadenza dell’obbligazione.

Le obbligazioni token sono semplicemente obbligazioni che gli emittenti possono regolare su un’infrastruttura blockchain. Una società come SDX converte l’obbligazione in un certificato di proprietà che una blockchain può comprendere. Questa società può quindi gestire l’emissione e il regolamento utilizzando la tecnologia del libro mastro distribuito, un compito non banale, secondo i ricercatori dell’Universitat Politècnica de València in Spagna.

“La progettazione di una piattaforma di token comporta diversi fattori critici, includendo la scalabilità, la sicurezza e l’esperienza dell’utente. La scalabilità è fondamentale, in quanto la piattaforma deve essere in grado di gestire un gran numero di transazioni senza avere problemi di rendimento. Un’infrastruttura di calcolo ad alto rendimento, come i servizi di cloud computing e algoritmi di consenso efficienti come la proof-of-stake o l’interesse sono fondamentali per raggiungere questo obiettivo”, hanno dichiarato Angel A. Juan et al.

Per saperne di più: Cos’è la tokenizzazione su Blockchain?

swiss tokenized bonds cbdc
Processo di tokenizzazione degli asset su Blockchain | Fonte: ScienceSoft

SDX, il braccio digitale della borsa valori SIX, ha emesso obbligazioni per le principali istituzioni, includendo SIX, UBS e le quattro regioni svizzere. Si rivolge anche a società più piccole interessate a emettere obbligazioni digitali.

I regolatori globali accolgono con favore la tokenizzazione

Le autorità di regolamentazione europee sono state in prima linea nel legalizzare la tokenizzazione di asset reali ( RWA). L’Autorità di vigilanza dei mercati finanziari della Svizzera ha concesso alla borsa valori SIX la licenza per lanciare SDX nel 2021. L’autorità di vigilanza è stata tra le prime a livello globale a rilasciare due licenze, consentendo a SIX di gestire una borsa valori e un istituto di deposito basato su blockchain.

L’anno scorso, Goldman Sachs ha aiutato la tedesca Siemens AG a lanciare un’obbligazione token da 65 milioni di dollari su una blockchain pubblica. L’emissione di obbligazioni era conforme alla legge tedesca sui titoli elettronici.

Anche le autorità di regolamentazione del Medio Oriente si stanno muovendo. L’autorità di vigilanza finanziaria della regione di Abu Dhabi Global Markets ha redatto una normativa che consente a Bridgewater e Deus X Capital di creare un’attività istituzionale su blockchain. La piattaforma da 250 milioni di dollari offre un interesse istituzionale per le criptovalute con asset delegati.

Per saperne di più: Cos’è l’interesse per le criptovalute? Guida al guadagno passivo

Anche le amministrazioni del sud-est asiatico hanno fatto passi da gigante. L’Autorità monetaria di Singapore ha concesso alla filiale locale della Sygnum Bank una licenza di intermediazione di criptovalute, poco prima che la Securities and Futures Commission di Hong Kong accennasse di essere al lavoro su una regolamentazione della tokenizzazione. BeInCrypto ha contattato la città svizzera di San Gallo per un commento, ma non ha ricevuto risposta al momento della stampa.

Top piattaforme di crypto in Italia | Aprile 2024

Trusted

Dichiarazione di non responsabilità

Tutte le informazioni contenute nel nostro sito web sono pubblicate in buona fede e solo a scopo informativo generale. Qualsiasi azione intrapresa dal lettore in base alle informazioni contenute nel nostro sito web è strettamente a suo rischio e pericolo.

482684f67f7c6a6c68bb22d21073cef7?s=120&d=wp_user_avatar&r=g
David Thomas si è laureato con lode in ingegneria elettronica presso l'Università di Kwa-Zulu Natal a Durban, in Sudafrica. Ha lavorato come ingegnere per otto anni, sviluppando software per processi industriali presso lo specialista sudafricano dell'automazione Autotronix (Pty) Ltd., sistemi di controllo minerario per AngloGold Ashanti e prodotti di consumo presso Inhep Digital Security, un'azienda di sicurezza nazionale interamente controllata dal conglomerato svedese Assa Abloy. Ha...
Leggi la biografia completa