Per saperne di più

I rialzisti di Chainlink (LINK) possono forzare un rimbalzo dei prezzi con questa strategia da 20 milioni di dollari?

3 mins
Aggiornato da Geraint Price

In breve

  • La tendenza dei dati sulla catena mostra che gli investitori di Chainlink rimangono ottimisti nonostante il calo del 13% del prezzo del LINK, difendendo il livello di supporto di 14 dollari.
  • Gli investitori hanno ridotto i depositi di piattaformadiscambio LINK di 1,4 milioni di token questa settimana, indicando una potenziale riduzione dell'offerta sul mercato spot.
  • Nonostante la tendenza al ribasso, Chainlink (LINK) continua ad attrarre nuovi utenti, con gli indirizzi attivi che hanno raggiunto la picca annuale di 9.630 portafogli.
  • promo


Il prezzo di Chainlink (LINK) ha raggiunto un nuovo picco 2023 di 16 dollari il 9 novembre, prima che i ribassisti costringessero a ritirarsi dai picchi euforici della scorsa settimana. Tuttavia, le recenti tendenze dei dati sulla catena mostrano che gli investitori di Chainlink rimangono ottimisti su un rapido rimbalzo.

Nell’ultima settimana i rialzisti di Chainlink hanno difeso strenuamente il livello di supporto del prezzo di 14 dollari. Il prezzo di LINK rimbalzerà o ritraccerà?

Il prezzo di LINK è sceso del 13% a un minimo giornaliero e settimanale di 14 dollari. In mezzo al sentimento neutrale del mercato, i recenti movimenti sulla catena suggeriscono che la maggior parte dei possessori di LINK rimane positiva.

Come mostrato nel grafico di CryptoQuant qui sotto, gli investitori di Chainlink detenevano un totale di 149,9 milioni di token LINK nei portafogli ospitati dalla piattaformadiscambio. È interessante notare che la cifra è ora scesa a 148 milioni di LINK. In sostanza, gli investitori hanno ridotto i loro depositi in borsa di LINK di 1,4 milioni di token questa settimana, raffreddando i timori di uno svendo su larga scala.

Chainlink (LINK) Exchange Reserves.
Riserve di piattaformadiscambio di Chainlink (LINK). Fonte: CryptoQuant

La metrica delle riserve di scambio di tiene traccia delle variazioni in tempo reale del numero di token LINK depositati nei portafogli ospitati su piattaforme di scambio e criptovalute. Un calo persistente delle riserve di piattaformadiscambio è considerato un indicatore rialzista in quanto causa una riduzione dell’offerta sul mercato spot. Al prezzo attuale di 14,20 dollari, il ritiro di 1,43 milioni di token LINK significa una riduzione di 20 milioni di dollari nei mercati spot di LINK questa settimana.

Per saperne di più: Cos’è Chainlink (LINK)?

Inoltre, quando gli investitori optano per una conservazione a lungo termine durante una correzione dei prezzi, ciò indica che stanno aspettando un rimbalzo anticipato, piuttosto che uscire.

Il prezzo di Chainlink è in discesa da quando ha ritracciato dal picco annuale di 16 dollari della scorsa settimana. Tuttavia, la tendenza dei dati sulla catena mostra che questo non ha dissuaso nuovi utenti e investitori dall’entrare nell’ecosistema. Il 9 novembre, gli indirizzi attivi di Chainlink hanno raggiunto la picca annuale di 9.630 portafogli. Il grafico sottostante illustra che da allora il numero di indirizzi è rimasto costantemente al di sopra dei 5.000.

Chainlink (LINK) New Addresses
Nuovi indirizzi Chainlink (LINK) | Fonte: IntoTheBlock

La metrica degli indirizzi attivi giornalieri traccia il numero giornaliero di portafogli unici che effettuano transazioni economiche. Quando una rete registra un numero costantemente elevato di utenti attivi, spesso esercita una pressione al rialzo sul prezzo. Non sorprende che questo abbia aiutato il prezzo di LINK a difendere il supporto di 14 dollari nell’ultima settimana.

Per saperne di più: 14 migliori piattaformadiscambio di criptovalute senza KYC nel 2023

In conclusione, gli investitori che stanno uscendo dal mercato e il tasso costante di utilizzo della rete suggeriscono che LINK è in una posizione privilegiata per un rimbalzo se il sentimento di mercato più ampio cambia.

Previsione del prezzo di LINK: Ulteriore consolidamento prima del rialzo a 20 dollari

Traendo le conclusioni dalle metriche sulla catena analizzate sopra, Chainlink potrebbe rimbalzare verso i 20 dollari, se i rialzisti riusciranno a resistere alla fase di consolidamento in corso.

Anche i dati Global In/Out of the Money (GIOM), che raggruppano gli attuali possessori di token LINK in base ai loro prezzi di ingresso, confermano questa previsione.

Mostra che i rialzisti hanno creato un formidabile murod’acquisto di supporto intorno all’area dei 12 dollari. Come illustrato di seguito, 52.840 titolari hanno acquistato 51,3 milioni di LINK al prezzo medio di 12,24 dollari. Se questi investitori resteranno fermi, potrebbero innescare un rimbalzo immediato, come previsto.

Ma se i ribassisti rovesciano il murod’acquisto, il prezzo di LINK potrebbe precipitare verso i 10 dollari.

Chainlink (LINK) Price Prediction. Global In/Out of the Money (GIOM) data
Previsione del prezzo di Chainlink (LINK) | Dati GIOM | Fonte: IntoTheBlock

I rialzisti potrebbero comunque riprendere il controllo del mercato se il prezzo di Chainlink raggiungesse i 15 dollari. In tal caso, però, i 55.130 possessori che hanno acquistato 35,5 milioni di LINK al prezzo minimo di 15,19 dollari potrebbero opporre un muro di resistenza. Ma se questa resistenza dovesse cedere, Chainlink potrebbe rialzarsi verso i 20 dollari.

Che cos’è Chainlink? Fonte: YouTube

Per saperne di più: Come comprare Chainlink (LINK) e tutto quello che c’è da sapere

Le migliori piattaforme di criptovalute negli Stati Uniti | Novembre 2023

1a3317b89ff0ce7a3c36f108953ebe79.jpeg
Ibrahim Ajibade Ademolawa è un analista esperto di ricerca sulla catena che ha iniziato la sua carriera nel settore bancario commerciale. Ha lavorato con diverse startup Web3 e istituzioni finanziarie, analizzando concetti tecnici ed eventi spettacolari che collegano i mondi DeFi e TradFi. Ha conseguito una laurea in Economia e attualmente sta conseguendo un Master in Blockchain e Distributed Ledger Technologies.
Leggi la biografia completa