Per saperne di più

Come Theta Network sfida i giganti dello streaming come Netflix e YouTube

4 mins
Aggiornato da Bary Rahma

In breve

  • Theta Network mira a competere con giganti come Netflix e YouTube attraverso il decentramento e il miglioramento dei titoli.
  • Gli utenti guadagnano token THETA condividendo risorse, incentivando la partecipazione e offrendo una proposta di valore unica.
  • Le sfide includono la scalabilità e l'elaborazione in tempo reale, ma il modello di Theta incentrato sull'utente ha un potenziale dirompente.
  • promo


Theta Network sta emergendo come un’alternativa rivoluzionaria alle piattaforme tradizionali come Netflix e YouTube. Ma la domanda cruciale rimane se possa davvero competere con questi giganti affermati.

In un’intervista esclusiva con BeInCrypto, Jieyi Long, CTO di Theta Labs, ha spiegato come l’azienda Web3 intenda sconvolgere la distribuzione di video attraverso la decentralizzazione, il miglioramento dei titoli e nuovi incentivi per i creatori di contenuti e gli spettatori.

Una rete di streaming video decentralizzata

Secondo Long, Theta Network, sviluppato da Theta Labs, offre un approccio fondamentalmente diverso allo streaming video.

“Theta Network è costituito da tre componenti principali: il protocollo Theta, che consente la distribuzione decentralizzata di video; la blockchain Theta, che registra e convalida le transazioni; e il token Theta, che incentiva gli utenti a contribuire con le loro risorse”, ha dichiarato Long a BeInCrypto.

Questo modello decentralizzato contrasta nettamente con i server centralizzati utilizzati da Netflix e YouTube. Sfruttando una rete peer-to-peer in cui gli utenti condividono la larghezza di banda e la potenza di calcolo in eccesso, Theta riduce la dipendenza dai server centralizzati.

Questa configurazione aumenta l’affidabilità della rete e riduce i tempi di buffering, migliorando la qualità dei video.

“La natura decentralizzata della piattaforma di Theta garantisce una maggiore affidabilità ed elimina la dipendenza da un singolo server”, ha sottolineato Long.

La sicurezza è un aspetto fondamentale per qualsiasi piattaforma digitale. Theta Network affronta questo problema con un meccanismo di consenso ibrido che combina la prova di interesse (PoS) e la tolleranza ai guasti bizantina (BFT). I validatori mettono in gioco i loro token per garantire la sicurezza della rete, scoraggiando le attività dannose e assicurando la validità delle transazioni.

“Utilizzando la crittografia end-to-end e tecniche crittografiche avanzate, la privacy degli utenti è protetta, riducendo il rischio di accesso non autorizzato o di violazione dei dati”, ha dichiarato Long.

Questo titolo di maggiore sicurezza può interessare gli utenti diffidenti nei confronti delle violazioni dei dati e dei problemi di privacy che affliggono altre piattaforme.

L’unico punto di forza: THETA e TFUEL

Un altro fattore distintivo è la struttura di incentivi di Theta. Gli utenti guadagnano token THETA condividendo la loro larghezza di banda e le risorse di calcolo in eccesso, promuovendo la partecipazione attiva. Questo sistema contrasta con i modelli di guadagno basati sulla pubblicità di Netflix e YouTube. Questi ultimi, infatti, si basano principalmente sui canoni di abbonamento e sulle entrate pubblicitarie.

La possibilità per gli utenti di guadagnare token semplicemente partecipando potrebbe attirare una base significativa di utenti che cercano di trarre maggior valore dalla loro esperienza di visione. Allo stesso modo, gli utenti possono guadagnare Theta Fuel (TFUEL) semplicemente guardando i contenuti, fornendo un beneficio tangibile per il loro impegno.

Il modello incentiva la visione e favorisce un ecosistema più interattivo e gratificante per gli utenti. A differenza di YouTube e TikTok, dove gli algoritmi determinano in larga misura la distribuzione dei ricavi, Theta consente di effettuare transazioni dirette tra spettatori e creatori. Questo sistema garantisce che i creatori ricevano una parte maggiore dei loro guadagni.

“Il modello di Theta consente agli utenti di premiare i contenuti che apprezzano veramente. Abbracciando la tecnologia blockchain, Theta fornisce una soluzione che consente ai creatori di contenuti di avere un maggiore controllo sulle loro strategie di monetizzazione”, ha sottolineato Long.

Modello di incentivi della rete Theta
Modello di incentivazione della rete Theta. Fonte: Ricerca Binance

Theta Network affronta anche i problemi di affidabilità grazie alla sua natura decentralizzata, eliminando i singoli punti di guasto e migliorando la resilienza complessiva del sistema. La rete impiega canali di micropagamento fuori dal blockchain per facilitare transazioni veloci ed economiche, affrontando i problemi di scalabilità tipici dei sistemi blockchain.

L’architettura a più livelli dei nodi, includendo nodi edge e nodi di caching, distribuisce in modo efficiente i carichi di elaborazione, con conseguente consegna più rapida dei contenuti e riduzione della latenza. Questo approccio garantisce un’esperienza di visione più fluida e affidabile, che potrebbe attrarre gli utenti insoddisfatti degli occasionali problemi di buffering e latenza delle piattaforme tradizionali.

“Il progetto mira a raggiungere un buon equilibrio tra capacità di trasmissione delle transazioni, coerenza e livello di decentralizzazione. I nodi Validator e Guardian fanno interesse su THETA e partecipano alla produzione dei blocchi e all’elaborazione delle transazioni. In cambio, guadagnano TFUEL, che alimenta la larghezza di banda/il relaying video”, ha scritto Binance Research.

Per saperne di più: 9 criptovalute che offrono i rendimenti di interesse più alti (APY) nel 2024

Tuttavia, la strada per superare Netflix e YouTube non è facile. L’integrazione della blockchain di Theta può introdurre ritardi di elaborazione, un problema significativo per le esperienze video in tempo reale. Inoltre, ogni nodo che partecipa alla rete ha bisogno di una larghezza di banda sufficiente per gestire il trasferimento dei dati senza ritardi, il che può rappresentare un ostacolo per un’adozione diffusa.

Sebbene rimangano delle sfide, in particolare per quanto riguarda la scalabilità e l’elaborazione in tempo reale, gli incentivi incentrati sull’utente suggeriscono che Theta ha il potenziale per sconvolgere il settore dello streaming video tradizionale. La questione se riuscirà a battere Netflix e YouTube dipende dalla sua capacità di scalare in modo efficace e di attrarre una massa critica di utenti e creatori.

Top piattaforme di crypto in Italia | Luglio 2024
YouHodler YouHodler Esplorare
Wirex App Wirex App Esplorare
SunContract SunContract Esplorare
Top piattaforme di crypto in Italia | Luglio 2024
YouHodler YouHodler Esplorare
Wirex App Wirex App Esplorare
SunContract SunContract Esplorare
Top piattaforme di crypto in Italia | Luglio 2024

Trusted

Dichiarazione di non responsabilità

Tutte le informazioni contenute nel nostro sito web sono pubblicate in buona fede e solo a scopo informativo generale. Qualsiasi azione intrapresa dal lettore in base alle informazioni contenute nel nostro sito web è strettamente a suo rischio e pericolo.

frame-2466.jpg
Bary Rahma è giornalista senior presso BeInCrypto, dove si occupa di un ampio spettro di argomenti includendo le aziende di scambio di criptovalute (ETF), l'intelligenza artificiale (AI), la tokenizzazione di real world asset (RWA) e il mercato delle altcoin. In precedenza, è stata redattrice di contenuti per Binance, producendo rapporti di ricerca approfonditi sulle tendenze delle criptovalute, analisi di mercato, finanza decentralizzata (DeFi), normative sugli asset digitali, blockchain,...
Leggi la biografia completa