Per saperne di più

Lo Zio Sam trasferisce quasi 1 miliardo di dollari in Bitcoin dall’attacco di Bitfinex, l’aggressore diventa testimone

2 mins
Aggiornato da Kyle Baird

In breve

  • Il governo degli Stati Uniti ha trasferito 1 miliardo di dollari dai fondi Bitfinex sequestrati dopo l'hacking da 4,5 miliardi di dollari nel 2016.
  • Gli indirizzi dei portafogli di destinazione non sono stati resi noti; tuttavia l'hacker Ilya Lichtenstein ha collaborato come testimone.
  • Lichtenstein rivela di aver avuto accesso per mesi a Bitfinex e a conti individuali su Coinbase.
  • promo


Ieri l’amministrazione degli Stati Uniti ha trasferito circa 1 miliardo di dollari di fondi sequestrati dall’hacking doloso della criptovaluta Bitfinex, per un totale di 4,5 miliardi di dollari nella violazione del 2016.

Gli indirizzi dei portafogli di destinazione rimangono sconosciuti. Tuttavia, l’hacker Ilya Lichtenstein sta collaborando come testimone nel caso, fornendo dettagli su come ha eseguito l’attacco.

I fondi dell’attacco a Bitfinex sotto esame

Secondo i dati di Arkham Intelligence, il governo federale degli Stati Uniti ha trasferito circa 921,4 milioni di dollari dai portafogli che contenevano i fondi sequestrati dall’hack di Bitfinex.

Nel frattempo, il 28 febbraio è emerso che Lichtenstein sta testimoniando contro il mixer di criptovalute che ha utilizzato per l’hacking da 4,5 miliardi di dollari nel 2016.

Bitcoin Transfers from United States Government. Source: Arkham Intelligence
Trasferimenti di Bitcoin dal governo degli Stati Uniti. Fonte: Arkham Intelligence

Secondo un recente rapporto, Lichtenstein sta aiutando l’amministrazione degli Stati Uniti come testimone. Egli descriverà nei dettagli come è riuscito a mettere a segno l’enorme furto di Bitcoin.

Inoltre, Lichtenstein ha rivelato di aver mantenuto l’accesso ai sistemi Bitfinex per mesi. Inoltre, si è infiltrato nei conti individuali di Coinbase e Kraken.

Per saperne di più: Previsione del prezzo del Bitcoin 2024/2025/2030

Ha spiegato di aver utilizzato un mixer di criptovalute noto come Bitcoin Fog. Inoltre, ha ammesso di aver usato il mixer di criptovalute fino a 10 volte per riciclare una parte dei fondi rubati.

Ha affermato che il motivo che lo ha spinto ad hackerare la piattaformadiscambio è stato il problema che stava incontrando con la sua startup tecnologica a San Francisco.

Il governo statunitense dà un giro di vite ai mixer di criptovalute

Questa notizia fa seguito a quella secondo cui il governo degli Stati Uniti sta dando un severo giro di vite ai mixer di criptovalute all’interno del Paese.

Nell’agosto 2023, BeInCrypto ha riportato che il governo degli Stati Uniti ha formalmente sanzionato Roman Semenov, cofondatore del mixer di valute virtuali Tornado Cash. I funzionari lo hanno accusato di aver aiutato gli hacker nordcoreani a riciclare centinaia di milioni di fondi rubati.

Per saperne di più: Chi possiede più Bitcoin nel 2024?

Nel frattempo, nell’ottobre 2023, il governo degli Stati Uniti ha proposto una legge che prende di mira i miscelatori di criptovalute, con l’obiettivo di sottoporli a normative simili a quelle applicate alle banche e alle giurisdizioni straniere.

La proposta prevede l’obbligo di registrare e riportare meticolosamente le transazioni finanziarie che coinvolgono i miscelatori di criptovalute.

Top piattaforme di crypto in Italia | Aprile 2024

Trusted

Dichiarazione di non responsabilità

Tutte le informazioni contenute nel nostro sito web sono pubblicate in buona fede e solo a scopo informativo generale. Qualsiasi azione intrapresa dal lettore in base alle informazioni contenute nel nostro sito web è strettamente a suo rischio e pericolo.

f2a784cc94cc5b45aa2850e8cceb6d59.png
Ciaran è un giornalista specializzato in criptovalute con sede a Sydney, in Australia. Gli piace particolarmente scrivere sugli sviluppi del CBDC e sulle implementazioni pratiche delle criptovalute in scenari reali. È anche apparso sulle principali reti televisive australiane includendo Channel Ten, Channel Nine e SBS TV. Prima di entrare nel mondo delle criptovalute, Ciaran ha lavorato come presentatore presso l'emittente radiofonica nazionale Triple J.
Leggi la biografia completa