Per saperne di più

Settimana in cripto: I minatori vendono, TradFi fa HODL, Shibarium e la saga di Evergrande

6 mins
Aggiornato da

Riassumiamo le principali notizie sulla criptovaluta di questa settimana. Mentre gli investitori di Wall Street attendono con ansia l’approvazione del primo ETF sul Bitcoin negli Stati Uniti, i dati sulla catena suggeriscono che le società hanno smesso di accumulare dopo i principali crolli della criptovaluta. La recente mancanza di grandi scambi nel mercato del Bitcoin ha visto il suo prezzo fluttuare in un range ristretto, visto solo nel 5% dei giorni di negoziazione dell’asset. Riflettiamo sull’utilità che il progetto Ordinals ha apportato alla catena del Bitcoin dal suo lancio e prendiamo in considerazione un nuovo sforzo per combattere l’inflazione in Zimbabwe con un token sostenuto dall’oro.

Infine, esaminiamo l’impatto del crollo di Evergrande sull’economia cinese e il recente blocco che ha congelato notevoli quantità di Ethereum sulla rete Shibarium.

I minatori di Bitcoin cedono mentre gli HODLers finiscono di accumulare e aspettano l’ETF

Il Bitcoin ha rubato la maggior parte dei riflettori questa settimana, quando i minatori hanno venduto 1.400 monete per aumentare la pressione di vendita. La mossa è avvenuta mentre il fornitore di dati sulla catena Glassnode ha confermato che meno del 5% dei giorni di negoziazione dell’asset ha registrato livelli di volatilità inferiori rispetto alle ultime settimane.

L’asset non è riuscito a sostenere guadagni al di sopra dei 30.000 dollari per la maggior parte di quest’anno e di solito ricade nell’intervallo inferiore ai 30.000 dollari indipendentemente dagli eventi più importanti. Detto questo, la quantità di Bitcoin accumulata dai detentori a lungo termine è salita a 14,6 milioni, pari al 75% dell’offerta in circolazione dell’asset.

Gli osservatori del mercato ritengono che i detentori a lungo termine si aspettino un aumento dei prezzi quando la SEC approverà un fondo negoziato in borsa (ETF) di Bitcoin. Finora, la SEC ha ritardato di 21 giorni la decisione su una richiesta presentata da ARK Invest di Cathie Wood.

Le principali società di Wall Street che sperano in un via libera sono BlackRock, Fidelity, WisdomTree, Bitwise Asset Management e Global X.

Le analisi forensi sulla catena suggeriscono che le balene del Bitcoin non si stanno più accumulando

Lunedì i dati di CryptoQuant hanno suggerito che le istituzioni hanno completato l’accumulo di Bitcoin. Dal novembre 2022, gli istituti non hanno più acquistato Bitcoin nonostante il raddoppio del prezzo dell’asset.

Secondo un analista, ciò potrebbe essere dovuto al fatto che le aziende non hanno bisogno di ulteriori scambi dopo aver messo al sicuro le loro scorte. I dati sulla catena hanno rivelato che la maggior parte degli accumuli di Bitcoin si è verificata ai minimi di mercato poco dopo i crolli di Terra Luna e FTX.

Anche i modelli di velocità delle transazioni sono diminuiti rispetto al picco del 2022, il che potrebbe essere un precursore di una tendenza al rialzo del prezzo del BTC.

Bitcoin velocity patterns also reinforce the premise that a lot of BTC was traded and accumulated a year ago.
Velocità del BTC. Fonte: CryptoQuant

“In conclusione, 15.700 dollari, il minimo creato dopo l’acquisto di massa da parte delle istituzioni, sembra essere il punto più basso di questo ciclo, e se ‘Token Transferred’ e ‘Velocity speed’ aumentano insieme agli aumenti di prezzo in futuro, questo è probabilmente un precursore di un rally al rialzo”.

Lo Zimbabwe adotta i gettoni d’oro per combattere la svalutazione della moneta

Mentre le banche esplorano la tokenizzazione di beni del mondo reale per accelerare le transazioni utilizzando le blockchain, altre stanno ripristinando analoghi fisici che potrebbero essere utili per combattere l’inflazione. Questa settimana la Banca centrale dello Zimbabwe ha annunciato un token GBDT che sarà supportato da lingotti d’oro.

Per saperne di più sulla tokenizzazione tramite blockchain , cliccate qui.

Proposto per la prima volta in aprile, il token è finalizzato a stabilizzare il dollaro dello Zimbabwe contro la persistente inflazione. La banca ha emesso 11 token GBDT e ha ricevuto quasi 600 richieste di acquisto di token garantiti da 325 chilogrammi d’oro.

Il viaggio di Bitcoin Ordinals finora

Questa settimana, BE[IN]CRYPTO ha dedicato un po’ di tempo a riflettere sull’impatto del protocollo Ordinals non-fungible token(NFT) sulla rete Bitcoin. Finora il protocollo, che prevede l’utilizzo di satoshi per memorizzare i NFT sulla catena, ha registrato oltre 24 milioni di file digitali.

Il metodo di archiviazione del protocollo differisce dallo standard ERC-721 accettato dalla maggior parte delle blockchain compatibili con EVM. Invece di un token on-chain che fa riferimento a file memorizzati su un server, Ordinals registra i dati su satoshi da ogni blocco di transazioni.

Il protocollo sfrutta gli aggiornamenti chiave della rete Bitcoin, tra cui SegWit e Taproot. Memorizza i dati nella parte testimone di una transazione.

Il progetto ha suscitato critiche da parte di voci autorevoli del settore, tra cui il CEO di Blockstream Adam Back. Altri sostengono che si discosta dall’intento originario di Satoshi Nakamoto di fare del Bitcoin un “sistema di denaro elettronico peer-to-peer”.

Ma i promotori sostengono che il protocollo porterà la programmabilità all’asset crittografico più sicuro e protetto. Tra i sostenitori del futuro di Ordinals ci sono il CEO di MicroStrategy Michael Saylor e, fino a poco tempo fa, il massimalista delle altcoin Ran Neuner.

La criptovaluta – in termini sociali

Global social metrics data courtesy of LunarCrush.com
Dati sulle metriche sociali globali per gentile concessione di LunarCrush.com

Un pilastro dell’economia cinese fallisce

In quella che potrebbe essere la più grande notizia proveniente dalla Cina questa settimana, il titano immobiliare Evergrande ha avviato la procedura del Chapter 15 negli Stati Uniti. Le società internazionali presentano istanza di fallimento ai sensi del Capitolo 15 per proteggere i beni statunitensi e ristrutturare il debito.

Il gruppo Evergrande è l’ultima vittima della crisi immobiliare cinese, durata quattro anni e causata dall’eccessivo indebitamento. L’anno scorso, anche l’impresa immobiliare Modern Land Co. ha chiesto il Chapter 15 quando non è riuscita a pagare un’obbligazione di 250 milioni di dollari.

Gli sviluppatori di Shiba Inu criticano il FUD della rete Shibarium

Giovedì scorso, il metaverso Shibarium di Shiba Inu è andato offline dopo che alcuni utenti entusiasti avevano creato migliaia di contratti intelligenti e transazioni in un unico blocco. Secondo il team, il sistema è entrato in modalità fail-safe per proteggere i fondi degli utenti.

Il team di SHIB ha criticato le testate giornalistiche per aver diffuso paura, incertezza e dubbi (FUD) sull’incidente e ha promesso di creare un fondo assicurativo di 2 milioni di dollari quando il sistema verrà riavviato.

Questa settimana di notizie sull’NFT

Questa settimana, i querelanti in un’azione legale collettiva hanno accusato Sotheby’s di aver colluso con Yuga Labs per gonfiare artificialmente i prezzi delle NFT di Bored Ape Yacht Club. I querelanti sostengono che la casa d’aste abbia creato l’impressione che i BAYC NFT fossero diventati mainstream dopo aver venduto 100 gettoni a un acquirente “tradizionale” per 24 milioni di dollari.

Sotheby’s ha respinto l’accusa e intende reagire. I pezzi della collezione NFT possono ora essere acquistati per meno di 100.000 dollari.

McDonald’s è diventata l’ultima azienda a offrire gli NFT come parte dell’espansione del marketing del Web 3. Come riportato da Decrypt, la catena di fast food distribuirà 2.000 pezzi unici da collezione di Grimace attraverso la rete Polygon a Singapore.

McDonald’s ha anche lanciato in precedenza il proprio mondo metaverso nella Sandbox.

La Top 10 delle criptovalute

I guadagni di questa settimana sono stati guidati da SEI, che è aumentata del 1.900%. THORChain (RUNE) si è piazzata al secondo posto, con un aumento del prezzo del 33,32%. Al terzo posto, Akash Network (AKT) ha registrato un aumento del 22,83%.

Il token di Internet Computer (ICP) ha chiuso al di sotto dell’area orizzontale di 3,50 dollari, causando un minimo storico di 3,32 dollari giovedì. Il prezzo di SUI, il token nativo della blockchain Sui, è sceso ieri sotto la linea di resistenza discendente a 0,462 dollari.

Nel frattempo, APE è sceso al di sotto di un livello di supporto rialzista e non mostra alcun segno di un pivot ribassista. Al momento della stampa, il token era scambiato a 1,54 dollari.

How the top 10 cryptos fared this week.
Come si sono comportate le 10 principali criptovalute questa settimana | Fonte: BeInCrypto

Avete qualcosa da dire su come le balene stanno accumulando Bitcoin, sul nuovo token d’oro dello Zimbabwe o su qualsiasi altra cosa? Scriveteci o partecipate alla discussione sul nostro canale Telegram. Potete anche seguirci su TikTok, Facebook o X (Twitter).

Top piattaforme di crypto in Italia | Giugno 2024

Trusted

Dichiarazione di non responsabilità

Tutte le informazioni contenute nel nostro sito web sono pubblicate in buona fede e solo a scopo informativo generale. Qualsiasi azione intrapresa dal lettore in base alle informazioni contenute nel nostro sito web è strettamente a suo rischio e pericolo.

david-thomas.jpg
David Thomas si è laureato con lode in ingegneria elettronica presso l'Università di Kwa-Zulu Natal a Durban, in Sudafrica. Ha lavorato come ingegnere per otto anni, sviluppando software per i processi industriali presso lo specialista sudafricano dell'automazione Autotronix (Pty) Ltd., sistemi di controllo minerario per AngloGold Ashanti e prodotti di consumo presso Inhep Digital Security, una società di sicurezza nazionale interamente di proprietà del conglomerato svedese Assa Abloy. Ha...
Leggi la biografia completa