Per saperne di più

Mossa a sorpresa della SEC: XRP non è un titolo, ma la battaglia legale persiste

2 mins
Aggiornato da

La Securities and Exchange Commission (SEC) statunitense ha ammesso che le attività sottostanti alla sua causa contro Ripple e Terraform Labs non costituiscono necessariamente titoli.

Tuttavia, intende appellarsi alla sentenza del giudice nella causa contro la società di pagamenti in criptovalute Ripple, perché potrebbe avere ripercussioni su altri contenziosi.

Nella sua mozione per l’appello interlocutorio, l’autorità di regolamentazione ha fatto notare che le sue preoccupazioni non riguardavano il fatto che il token XRP fosse di per sé un titolo.

Mozione di appello interlocutorio

Il documento afferma che:

“La SEC non ha sostenuto, né in questo caso né in Terraform, che l’attività sottostante a tali contratti di investimento fosse necessariamente un titolo (e la SEC non chiede il riesame in appello di alcuna decisione relativa al fatto che le attività sottostanti in questo caso non sono altro che codice informatico senza alcun valore intrinseco)”.

Pur non mettendo in discussione lo status delle criptovalute, la SEC vuole comunque che il tribunale certifichi un’ordinanza per un appello interlocutorio e ha sostenuto di aver soddisfatto tutti i requisiti per un appello interlocutorio.

Secondo l’autorità di regolamentazione, la sentenza del tribunale nel caso Ripple coinvolge questioni di diritto di primaria importanza. L’autorità ha osservato che la decisione potrebbe influenzare diverse altre controversie della SEC, tra cui quelle contro Coinbase e Binance.

Inoltre, ha sostenuto che vi è un sostanziale motivo di divergenza di opinioni e indica in particolare la decisione nel caso Terraform Labs. Pertanto, la SEC ritiene che altri tribunali imparziali potrebbero decidere diversamente in merito alle vendite programmatiche e ad altre distribuzioni.

Nella sua terza argomentazione sul motivo per cui un’ordinanza di appello interlocutorio dovrebbe essere concessa, la SEC ha osservato che ciò anticiperebbe la risoluzione del caso. Il mancato appello ora rimanderebbe solo un potenziale appello a dopo la sentenza finale.

Nel frattempo, la SEC chiede anche la sospensione dei rimedi e di qualsiasi procedimento istruttorio in attesa della decisione sull’appello. Ripple ha tempo fino al 1° settembre per rispondere alla mozione.

Andamento del prezzo di XRP

La comunità XRP si è concentrata più sull’ammissione della SEC che sulla possibilità di un potenziale appello. L’avvocato John Deaton, specializzato in criptovalute , ha affermato che i detentori di asset sono responsabili della concessione dell’autorità di regolamentazione, in quanto la loro memoria amicus ha chiesto al giudice di includerla nella sentenza.

XRP Price
Andamento del prezzo di XRP. Fonte: BeInCrypto

Tuttavia, l’ammissione dell’autorità di vigilanza finanziaria non ha influito sulla performance del prezzo di XRP. Secondo i dati di BeInCrypto, l’asset è salito dello 0,48% in 24 ore e al momento della stampa era scambiato a 0,50 dollari. Nell’ultima settimana, il brusco movimento del mercato ha cancellato tutti i guadagni ottenuti dopo la vittoria della SEC.

Trusted

Dichiarazione di non responsabilità

Tutte le informazioni contenute nel nostro sito web sono pubblicate in buona fede e solo a scopo informativo generale. Qualsiasi azione intrapresa dal lettore in base alle informazioni contenute nel nostro sito web è strettamente a suo rischio e pericolo.

5462d8675ac6f9a9c7b884a579a6a09f?s=120&d=wp_user_avatar&r=g
Oluwapelumi Adejumo
Oluwapelumi ritiene che il Bitcoin e la tecnologia blockchain abbiano il potenziale per cambiare il mondo in meglio. È un avido lettore e ha iniziato a scrivere di criptovalute nel 2020.
Leggi la biografia completa