Per saperne di più

Peter Brandt prevede un potenziale calo del Bitcoin & una tendenza al ribasso in mezzo alla correzione del mercato

2 mins
Aggiornato da

L’analista di crittografia Peter Brandt, noto nella comunità per aver previsto il crollo del Bitcoin (BTC) nel 2018, ha condiviso una nuova opinione sulla più grande criptovaluta per capitalizzazione di mercato. In un recente tweet, ha accennato a un nuovo declino del BTC.

Secondo Brandt, il Bitcoin sta per perdere tutto lo slancio rialzista dopo la recente correzione subita dal mercato delle criptovalute.

Peter Brandt mette in guardia sul calo del Bitcoin

Dal 16 agosto, il Bitcoin e il mercato globale delle criptovalute hanno subito un calo molto significativo.

Secondo l’analista, la più grande criptovaluta per capitalizzazione di mercato rischia di annullare il suo recente trend rialzista. Brandt ha scritto in un tweet,

“Il declino del Bitcoin $BTC sta ancora una volta ritestando la neckline del sottostante H&S invertito. Una chiusura al di sotto di 24.800 (il minimo del precedente retest) danneggerebbe i grafici giornalieri e settimanali. Ma, ehi, cosa ne so io? Sono solo un vecchio che si occupa di grafici”.

Grafico H&S inverso del Bitcoin. Fonte. Peter Brandt su X

Il famoso analista ha dichiarato che il Bitcoin ha violato il supporto diagonale che ha mantenuto il suo prezzo in una tendenza al rialzo dall’inizio dell’anno. Pertanto, Brandt ritiene che il BTC continuerà a subire una tendenza al ribasso a meno che non recuperi al di sopra del livello critico di supporto.

Ciò significa che se il valore del Bitcoin dovesse scendere sotto i 24.800 dollari, sarebbe un segnale preoccupante per il suo futuro a breve termine.

Date un’occhiata a come acquistare Bitcoin qui: Come acquistare Bitcoin con Google Pay: Guida per principianti

Il BTC crolla dell’11% in una settimana

Brandt avanza anche un’interessante teoria: “Il fatto che siamo di nuovo qui è altamente sospetto” In un altro post, il leggendario analista ha notato che:

“Nate Silver, il famoso statistico, ha scritto un libro intitolato ‘Il segnale e il rumore: Perché la maggior parte dei segnali fallisce”. I falsi segnali si verificano in tutti i campi delle proiezioni, non semplicemente limitati ai modelli dei grafici”.

L’autore segnala che, sebbene i grafici mostrino spesso schemi che suggeriscono determinati movimenti di prezzo, la maggior parte di essi non indica azioni di prezzo future accurate. Egli osserva che solo il 10% di questi schemi grafici è abbastanza affidabile per prendere decisioni di trading.

Al momento della stampa, il Bitcoin è scambiato a 26.032 dollari, secondo i dati di BeInCrypto. Ha registrato un calo di oltre l’11% negli ultimi sette giorni, dopo il flash crash di quattro giorni fa. Il Bitcoin è sceso di circa il 62% rispetto al suo picco massimo di 69.000 dollari, raggiunto nel novembre 2021.

Grafico del prezzo del Bitcoin USD. Fonte. BeinCrypto

In particolare, la rete globale di Bitcoin ha una rete estesa di 44.126 nodi, secondo i dati di Bitnode di lunedì. Gli Stati Uniti ospitano il 30,99% di questi nodi, mentre la Germania occupa il secondo posto con il 14,32%.

Top piattaforme di crypto in Italia | Giugno 2024

Trusted

Dichiarazione di non responsabilità

Tutte le informazioni contenute nel nostro sito web sono pubblicate in buona fede e solo a scopo informativo generale. Qualsiasi azione intrapresa dal lettore in base alle informazioni contenute nel nostro sito web è strettamente a suo rischio e pericolo.

wpua-150x150.png
Shraddha è una giornalista indiana che si è occupata di notizie economiche e finanziarie prima di tuffarsi nel settore delle criptovalute. Appassionata di investimenti, ha anche un forte interesse a capire le criptovalute dal punto di vista della finanza personale.
Leggi la biografia completa