Per saperne di più

5 miliardi di dollari di ordini di chip Nvidia alla Cina nel limbo dell’entrata in vigore dei limiti all’esportazione

3 mins
Aggiornato da Kyle Baird

In breve

  • Le restrizioni statunitensi alle esportazioni di chip di fascia alta potrebbero portare Nvidia a cancellare gli ordini alla Cina, per un valore di miliardi, il prossimo anno.
  • I chip AI di Nvidia sono tra i più avanzati; nonostante il potenziale impatto a breve termine, l'azienda non prevede effetti significativi.
  • Le restrizioni, che mirano a frenare i progressi militari della Cina, potrebbero avere un impatto sul 20-25% dei ricavi dei data center di Nvidia derivanti dai chip incentrati sull'intelligenza artificiale.
  • promo


L’imposizione delle ultime restrizioni statunitensi alle esportazioni di chip di fascia alta potrebbe avere un impatto significativo su Nvidia. Si profila una potenziale cancellazione di ordini alla Cina per un valore di miliardi di dollari previsti per il prossimo anno.

Le nuove limitazioni, volte a limitare l’avanzamento delle capacità militari cinesi con l’intelligenza artificiale (AI), hanno spinto Nvidia a riallocare i suoi sistemi di calcolo AI avanzati presso altri clienti internazionali e a bloccare i nuovi ordini di chip AI dalla Cina.

Nvidia lotta con le nuove regole sull’esportazione dei chip AI

Queste restrizioni, in vigore da subito, impongono alle aziende che producono chip AI che superano uno specifico rendimento di acquisire una licenza dal Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti prima di esportare in Cina e in altri Paesi di riguardo.

Il gigante dei chip Nvidia dovrebbe essere il più colpito, dato che i suoi chip di intelligenza artificiale sono tra i più avanzati e utilizzati. Nonostante l’impatto immediato sulla sua attività, Nvidia non prevede un effetto significativo a breve termine sui suoi risultati, citando la solida domanda globale dei suoi prodotti.

Nvidia first broke above a $1T market cap May 2023. Source: Visual Capitalist
Nvidia ha superato per la prima volta il tetto di mercato di 1T nel maggio 2023. Fonte: Visual Capitalist

Tuttavia, gli analisti prevedono un impatto a lungo termine sulle vendite.

All’inizio di questo mese, Morgan Stanly ha avvertito:

“I requisiti di licenza su larga scala nella zona grigia creano maggiore incertezza materiale per una regione che guida il 20%-25% della domanda”.

Le nuove restrizioni sui chip varate dal Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti mirano a limitare l’accesso cinese ai semiconduttori americani. Tuttavia, queste restrizioni non si applicheranno ai chip utilizzati nell’elettronica di consumo come smartphone, laptop e dispositivi di gioco. Le regole, progettate per frenare i progressi militari della Cina, in particolare nel campo dell’intelligenza artificiale, entreranno in vigore tra 30 giorni.

Per saperne di più: L’intelligenza artificiale sostituirà gli esseri umani?

Gli Stati Uniti fanno la corsa alla Cina per il dominio dell’IA

Si teme che i chip avanzati in mano ai cinesi possano portare ad armi e strategie militari più potenti. A sua volta, questo potrebbe rappresentare una minaccia maggiore per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti.

Di conseguenza, le aziende devono ora notificare al governo l’esportazione di chip con velocità superiori a 300 teraflops.

Le restrizioni fanno seguito alla scoperta di scappatoie nei controlli sulle esportazioni proposti dall’amministrazione Biden lo scorso anno. Nvidia, Intel e Qualcomm hanno espresso il timore che le restrizioni possano ostacolare i ricavi derivanti dalla costruzione di fabbriche negli Stati Uniti.

In particolare, il 20-25% delle entrate di Nvidia nel settore dei data center, includendo chip incentrati sull’intelligenza artificiale come l’A800 e l’H800, proviene dalla Cina. Questi chip, sebbene meno potenti delle loro controparti americane, possono essere utilizzati per addestrare i modelli di intelligenza artificiale.

Esclusione di responsabilità

In conformità alle linee guida del Trust Project, BeInCrypto si impegna a riportare notizie imparziali e trasparenti. Questo articolo mira a fornire informazioni accurate e tempestive. Tuttavia, si consiglia ai lettori di verificare i fatti in modo indipendente e di consultare un professionista prima di prendere qualsiasi decisione basata su questi contenuti.
Questo articolo è stato inizialmente compilato da un’intelligenza artificiale avanzata, progettata per estrarre, analizzare e organizzare le informazioni da un’ampia gamma di fonti. Opera senza credenze personali, emozioni o nonobiettivi, fornendo contenuti incentrati sui dati. Per garantire la pertinenza, l’accuratezza e l’aderenza agli standard editoriali di BeInCrypto, un redattore umano ha meticolosamente rivisto, modificato e approvato l’articolo per la pubblicazione.

Trusted

Dichiarazione di non responsabilità

Tutte le informazioni contenute nel nostro sito web sono pubblicate in buona fede e solo a scopo informativo generale. Qualsiasi azione intrapresa dal lettore in base alle informazioni contenute nel nostro sito web è strettamente a suo rischio e pericolo.

3465162ad535e0eb02dcc2f5e8942677.jpeg
Il team di BeInCrypto comprende un gruppo eterogeneo di giornalisti esperti, analisti e appassionati di criptovalute che si dedicano a fornire le ultime notizie, approfondimenti e analisi sul mercato delle criptovalute. La nostra missione è fornire informazioni accurate, imparziali e tempestive al nostro pubblico globale, mettendolo in grado di prendere decisioni informate nel panorama delle criptovalute in continua evoluzione.
Leggi la biografia completa