Per saperne di più

New York aggiorna le regole di quotazione delle criptovalute: Non è consentita l’autocertificazione

3 mins
Aggiornato da Kyle Baird

In breve

  • Il DFS di New York obbliga i piattaformadiscambio di criptovalute a sospendere le certificazioni di nuove monete fino a quando non presenteranno e otterranno l'approvazione delle politiche riviste.
  • In quanto cuore finanziario degli Stati Uniti, la severa regolamentazione di New York in materia di criptovalute ha creato un precedente, influenzando le tendenze normative in tutto il Paese e forse anche a livello globale.
  • Le linee guida proposte dal NYDFS si concentrano sulla salvaguardia dei principianti nel mercato delle criptovalute da potenziali truffe, garantendo la trasparenza dei processi di quotazione e delisting dei token.
  • promo


Il Dipartimento dei Servizi Finanziari di New York (NYDFS) ha recentemente aggiornato le norme sul piattaformadiscambio di criptovalute. Questo cambiamento di volto blocca la pratica dell’autocertificazione di nuove monete e token.

Entità come Circle e Gemini devono ora mettere in pausa le certificazioni di nuove monete. Non possono procedere finché non si conformano ai nuovi standard stabiliti dal NYDFS.

New York limita gli annunci di nuove criptovalute

Dato il ruolo di New York come hub finanziario degli Stati Uniti, le sue decisioni normative spesso influiscono sulle tendenze nazionali. Ciò è particolarmente vero nel campo della regolamentazione finanziaria. Si prevede che le linee guida aggiornate della NYDFS avranno ampie implicazioni e potrebbero influenzare il modo in cui le criptovalute vengono scambiate e regolamentate in tutto il Paese.

Secondo le nuove regole, le entità regolamentate devono presentare due politiche per l’approvazione. Una deve delineare il processo di quotazione di monete e token. L’altra deve descrivere in dettaglio il processo di delisting.

Secondo la lettera del settore del NYDFS,

“Le Entità VC con una politica di quotazione delle monete precedentemente approvata ai sensi della Guida precedente non sono autorizzate ad autocertificare alcuna moneta fino a quando non presenteranno e riceveranno l’approvazione del Dipartimento una politica di quotazione delle monete che soddisfi gli standard”.

Queste linee guida sono dettagliate e specifiche. Richiedono ai piattaformadiscambio e ai fornitori di servizi di valutare fattori come la tecnologia dei token, i casi d’uso e la sicurezza. Richiedono inoltre un chiaro ruolo di supervisione da parte delle autorità di amministrazione, in genere i consigli di amministrazione. Questi organi devono approvare e rivedere periodicamente queste politiche.

Per saperne di più: I 7 migliori piattaformadiscambio di criptovalute con gli spread più bassi nel 2023

Inserzioni e delisting delle monete

Il NYDFS ha stabilito criteri rigorosi per l’inserimento delle monete nel listino. Ad esempio, le stablecoin sono ammesse solo se inserite nella lista verde dello Stato. Attualmente questa lista include solo otto monete, sei delle quali sono stablecoin.

Il NYDFS esclude esplicitamente i token associati ad altre piattaformadiscambio o collegati alla loro catena nativa. Sono vietati anche i token la cui offerta in circolazione è inferiore al 35% dell’offerta totale.

Le linee guida riguardano anche il processo di delisting di una moneta. Le piattaformadiscambio devono dare ai clienti un preavviso adeguato prima di sospendere gli scambi e devono anche informare l’amministrazione dell’azienda. Il NYDFS mantiene il diritto di ordinare il delisting di un asset e ha avvisato che le aziende devono essere preparate a questo evento.

Blockchain and Crypto Companies in New York. Source: Okada&Co.
Società di blockchain e criptovalute a New York. Fonte: Okada&Co.

Il sovrintendente del NYDFS, Adrienne Harris, ha dichiarato,

“Quando sappiamo che una moneta che una volta si pensava fosse ok, quando vediamo che sono emersi nuovi rischi o che la moneta viene usataimproprio, vogliamo che le nostre entità abbiano un modo per delisting la moneta in un modo che sia ancora protettivo per i consumatori e protegga anche la sicurezza e la solidità”.

Questi aggiornamenti fanno parte dell’iniziativa del NYDFS volta a migliorare la trasparenza negli scambi di criptovalute. L’obiettivo è quello di proteggere i nuovi arrivati sul mercato delle criptovalute da token truffaldini. Nel complesso, questa mossa sottolinea l’impegno del NYDFS per la sicurezza dei consumatori e per un ambiente finanziario stabile.

Esclusione di responsabilità

In conformità alle linee guida del Trust Project, BeInCrypto si impegna a riportare notizie imparziali e trasparenti. Questo articolo mira a fornire informazioni accurate e tempestive. Tuttavia, si consiglia ai lettori di verificare i fatti in modo indipendente e di consultare un professionista prima di prendere qualsiasi decisione basata su questi contenuti.
Questo articolo è stato inizialmente compilato da un’intelligenza artificiale avanzata, progettata per estrarre, analizzare e organizzare le informazioni da un’ampia gamma di fonti. Opera senza credenze personali, emozioni o nonobiettivi, fornendo contenuti incentrati sui dati. Per garantire la pertinenza, l’accuratezza e l’aderenza agli standard editoriali di BeInCrypto, un redattore umano ha meticolosamente rivisto, modificato e approvato l’articolo per la pubblicazione.

Trusted

Dichiarazione di non responsabilità

Tutte le informazioni contenute nel nostro sito web sono pubblicate in buona fede e solo a scopo informativo generale. Qualsiasi azione intrapresa dal lettore in base alle informazioni contenute nel nostro sito web è strettamente a suo rischio e pericolo.

fe15b72da07ec62f99f310830f75499d?s=120&d=wp_user_avatar&r=g
Kyle è emigrato dalla costa orientale degli Stati Uniti al Sud-Est asiatico dopo essersi laureato nel 2010 presso l'Università East Stroudsburg della Pennsylvania. Seguendo le orme del nonno, Kyle ha iniziato ad acquistare azioni e metalli preziosi durante l'adolescenza. Questo ha scatenato il suo interesse per la conoscenza e la scrittura delle criptovalute. Ha iniziato come copywriter per Bitcoinist nel 2016 prima di assumere il ruolo di redattore presso BeInCrypto all'inizio del 2018.
Leggi la biografia completa