Per saperne di più

L’industria delle criptovalute attende il voto cruciale della Camera sulla prima legge autonoma sulle criptovalute

2 mins
Aggiornato da Harsh Notariya

In breve

  • La Camera voterà sulla legislazione SAB 121 dal 9 al 10 luglio, secondo il programma del leader Steve Scalise.
  • Il SAB 121 richiede alle entità che detengono criptovalute di riportare alla SEC, con ripercussioni sui servizi di custodia.
  • Per rovesciare il veto di Biden al BRS 121 è necessaria una maggioranza di due terzi del Congresso.
  • promo


I membri della Camera voteranno la legge Staff Accounting Bulletin (SAB) 121 del Presidente Joe Biden il 9 o il 10 luglio. Questo secondo il programma settimanale pubblicato dal leader della maggioranza della Camera Steve Scalise.

L’industria delle criptovalute è sotto i riflettori negli Stati Uniti grazie a questa campagna, che coinvolge la prima legge autonoma sulle criptovalute ad essere passata attraverso entrambe le camere del Congresso.

Il Congresso si prepara a votare una legge storica sulle criptovalute

Secondoil calendario settimanale, la Camera degli Stati Uniti si preparerà a votare la legge SAB 121 tramartedì e mercoledì. La norma proposta richiederebbe alle entità che detengono criptovalute e riportano alla Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti di includere tali partecipazioni nei loro bilanci.

Secondo la SEC statunitense, la normativa SAB 121 è una “guida non vincolante per il personale”, con il potenziale di migliorare le informazioni ai clienti. Mentre la legge passa alla Camera, i sostenitori della criptovaluta sono in ansia per le sue implicazioni.

Con le società di custodia delle criptovalute che dovrebbero riportare le partecipazioni in criptovalute dei clienti come passività, i critici temono che ciò possa dissuadere le banche dall’offrire servizi di criptovaluta e soffocare l’innovazione.

“Tutti coloro che votano per mantenere il SAB 121 votano per AUMENTARE il rischio per gli investitori”, ha scritto Dave Weisberger, sostenitore della libertà economica.

Weisberger sostiene la giornalista di Fox Business Eleanor Terrett, che ha contestato la disincentivazione delle banche e di altri “fornitori istituzionalmente capaci” dall’essere depositari. A suo avviso, avere solo un numero limitato di istituzioni che forniscono la custodia degli asset digitali è rischioso. Il veto al BRS 121 aumenterebbe questo rischio.

Dopo una risoluzione di maggio per l’abrogazione della legge, l’amministrazione Biden ha scelto di porre comunque il veto. Questo nonostante abbia ricevuto il sostegno bipartisan della Camera (228-182) e del Senato (60-38).

Leggi anche: Qual è l’impatto della regolamentazione sul marketing delle criptovalute? Una guida completa

Il veto di Biden al SAB 121, un affronto diretto?

Allo stato attuale, la maggior parte dei Democratici sta accogliendo il fatto che oltre 21 milioni di cittadini americani possiedono criptovalute nel 2023. Questo rappresenta un significativo insieme di voti in un anno elettorale, e potrebbero essere indotti a votare contro come imperativo politico nelle prossime elezioni.

In un contesto di crescente adozione, la comunità delle criptovalute include oggi circa il 40% degli adulti americani. Se questo gruppo considera il veto di Biden al SAB 121 come un affronto diretto, potrebbe influenzare le loro decisioni di voto alle elezioni di novembre.

Per rovesciare il veto del Presidente Biden sarebbe necessaria una maggioranza di due terzi (2/3) in entrambe le camere del Congresso. Secondo Alexander Grieve, responsabile degli affari governativi della società di venture capital Paradigm, non sarà un’impresa facile.

“Vediamo se la Camera riuscirà a rialzare un voto di ⅔ per rovesciare il veto (una collina ripida da scalare, ma non impossibile visto quanto è stato bipartisan il voto della FIT”, ha osservato Grieve.

Tuttavia, è prematuro escludere la possibilità che la legge passi. La Camera avrebbe bisogno di almeno 290 membri per sostenere l’annullamento del veto di Biden. Ciò significa circa 62 voti in più rispetto ai 228 che avevano inizialmente votato a favore.

Top piattaforme di crypto in Italia | Luglio 2024
YouHodler YouHodler Esplorare
Wirex App Wirex App Esplorare
SunContract SunContract Esplorare
Top piattaforme di crypto in Italia | Luglio 2024
YouHodler YouHodler Esplorare
Wirex App Wirex App Esplorare
SunContract SunContract Esplorare
Top piattaforme di crypto in Italia | Luglio 2024

Trusted

Dichiarazione di non responsabilità

Tutte le informazioni contenute nel nostro sito web sono pubblicate in buona fede e solo a scopo informativo generale. Qualsiasi azione intrapresa dal lettore in base alle informazioni contenute nel nostro sito web è strettamente a suo rischio e pericolo.

lockridge-okoth.png
Lockridge Okoth è un giornalista di BeInCrypto, che si occupa di aziende importanti del settore come Coinbase, Binance e Tether. Si occupa di un'ampia gamma di argomenti, includendo gli sviluppi normativi della finanza decentralizzata (DeFi), delle reti decentralizzate di infrastrutture fisiche (DePIN), dei real world asset (RWA), del GameFi e delle criptovalute. In precedenza, Lockridge ha condotto analisi di mercato e valutazioni tecniche di asset digitali, includendo Bitcoin e altcoin...
Leggi la biografia completa