Per saperne di più

L’impronta di carbonio del Bitcoin “sopravvalutata”, dice l’analista di Bloomberg

3 mins
Aggiornato da

Jamie Coutts, analista di Bloomberg, sostiene che le emissioni di anidride carbonica equivalente derivanti dall’estrazione di Bitcoin sono diminuite del 37,5% dopo aver raggiunto un picco di 60,9 megatonnellate a metà del 2021. Secondo le stime dell’investitore Daniel Batten, cofondatore di CH4 Capital, il divieto imposto dalla Cina ha spinto i minatori verso le fonti di energia rinnovabili.

Contrariamente a quanto sostenuto da organismi internazionali come il World Economic Forum, le Nazioni Unite, la Banca dei Regolamenti Internazionali e l’Unione Europea, Coutts sostiene che il Bitcoin (BTC) può giovare piuttosto che appesantire gli sforzi internazionali di decarbonizzazione. L’estrazione di Bitcoin può accelerare la transizione verso le energie rinnovabili, che spesso hanno un costo per gli impianti a combustibili fossili ormai obsoleti.

VC esperto di tecnologia climatica getta ombra sul contributo del Bitcoin ai combustibili fossili

La retorica sull’eccessivo consumo energetico di Bitcoin deriva dall’energia che le macchine di mining utilizzano nel tentativo di indovinare l’hash corretto. Il Cambridge Centre for Alternative Finance ha rivisto la stima da 100 TWh a 95,5, utilizzando i nuovi dati di Coin Metrics.

Secondo Coutts, il modello di Cambridge escludeva anche le nuove fonti di energia off-grid e il passaggio dei minatori a fonti off-grid. Il lavoro di Batten per includere le fonti off-grid e il gas naturale bruciato ha rivelato che, nonostante un aumento del 400% dell’hashrate di Bitcoin dal 2019, le emissioni di carbonio dei minatori sono aumentate solo del 6,9%.

Inoltre, le emissioni di anidride carbonica equivalente sono diminuite del 37,5% da quando la Cina ha vietato il mining nel 2021. Coutts ha ipotizzato che:

“[Questo calo suggerisce] che le preoccupazioni sull’impronta di carbonio del Bitcoin sono sopravvalutate”.

Bitcoin carbon footprint has fallen despite 400% increase in hashrate.
Coutts afferma che le emissioni di carbonio del Bitcoin sono diminuite in modo significativo | Fonte: X (Twitter)

Il mining crea nuovi Bitcoin utilizzando macchine speciali chiamate ASIC per indovinare l’impronta digitale (hash) delle transazioni in un blocco. Il minatore che indovina l’hash corretto ottiene la ricompensa del blocco di Bitcoin, attualmente fissata a 6,25 BTC (circa 165.535 dollari).

Scoprite qui come costruire un impianto di mining Bitcoin.

Una questione di prospettiva

I sostenitori del Bitcoin hanno già detto che il settore è stato ingiustamente preso di mira perché consuma piuttosto che generare energia da combustibili fossili.

Leggete qui l’analisi di BeInCrypto sull’elettricità consumata dal mining di Bitcoin.

Ma il consumo energetico degli ASIC può essere più sfumato, a seconda del lato della barricata in cui ci si trova. WattTime, un’organizzazione che si occupa di analisi climatiche, è in grado di calcolare la dipendenza dei minatori dai combustibili fossili.

Un’analisi del miner di Bitcoin Applied Digital ha rilevato che utilizzava combustibili fossili per il 90% del tempo. Un calcolo successivo ha rivelato che è il più grande consumatore di combustibili fossili, con circa il 54% di tutta l’energia generata.

Mentre gli esperti di clima spesso indicano il primo dato, gli operatori del settore preferiscono il secondo, poiché rivela il mix di energia che utilizzano. Il risultato fornisce ai minatori, che non hanno una finestra su come le reti gestiscono le fonti, la quantità di energia che utilizzano da una determinata fonte rispetto agli altri consumatori.

Lee Bratcher del Texas Blockchain Council afferma che i minatori incentivano anche lo sviluppo di impianti di energia rinnovabile.

Avete qualcosa da dire sulla nuova analisi delle emissioni di carbonio di Bitcoin o su qualsiasi altra cosa? Scriveteci o partecipate alla discussione sul nostro canale Telegram. Potete seguirci anche su TikTok, Facebook o X (Twitter).

Top piattaforme di crypto in Italia | Luglio 2024
YouHodler YouHodler Esplorare
Wirex App Wirex App Esplorare
SunContract SunContract Esplorare
Top piattaforme di crypto in Italia | Luglio 2024
YouHodler YouHodler Esplorare
Wirex App Wirex App Esplorare
SunContract SunContract Esplorare
Top piattaforme di crypto in Italia | Luglio 2024

Trusted

Dichiarazione di non responsabilità

Tutte le informazioni contenute nel nostro sito web sono pubblicate in buona fede e solo a scopo informativo generale. Qualsiasi azione intrapresa dal lettore in base alle informazioni contenute nel nostro sito web è strettamente a suo rischio e pericolo.

david-thomas.jpg
David ha deciso di intraprendere una carriera nella scrittura nel 2021 per combinare la sua passione per argomenti tecnici con la capacità di spiegare argomenti complessi in modo semplice. I suoi articoli all'incrocio tra criptovalute e altri progressi tecnici, come il suo pezzo sul calcolo quantistico, si sono rivelati popolari. Ora, cerca di ampliare i suoi orizzonti per abbracciare una comprensione più ampia dei mercati finanziari. I suoi argomenti di interesse includono come le...
Leggi la biografia completa