Per saperne di più

Peter Schiff, Arthur Hayes e Raoul Pal parlano dei rischi degli ETF sul Bitcoin

2 mins
Aggiornato da Bary Rahma

In breve

  • Gli ETF Bitcoin presentano rischi senza precedenti, attirando investitori istituzionali e potenzialmente destabilizzando il mercato delle criptovalute.
  • La custodia centralizzata e le misure di sicurezza minime potrebbero portare a hackeraggi catastrofici e a perdite finanziarie significative.
  • Gli investitori in ETF Bitcoin possono innescare massicci svendimenti, aumentando la volatilità del mercato rispetto agli acquirenti a pronti a lungo termine.
  • promo


I fondi negoziati in borsa (ETF) per i Bitcoin continuano a suscitare attenzione, ma pongono anche rischi senza precedenti per il mercato delle criptovalute.

Questi strumenti finanziari, progettati per attirare gli investitori istituzionali, potrebbero potenzialmente destabilizzare l’intero settore a causa di diverse vulnerabilità intrinseche.

I maggiori rischi del ciclo attuale

Arthur Hayes, cofondatore di BitMEX, ha sottolineato i pericoli associati alle entità centralizzate che gestiscono grandi volumi di criptovalute. Ha sottolineato che il rischio principale nei cicli precedenti derivava dalle controparti centralizzate che avevano problemi di credito.

“Amiamo il decentralizzato, ma poi vogliamo fare soldi, quindi andiamo a fare cose centralizzate e facciamo un’offerta per le cose centralizzate e saltiamo completamente in aria”, ha osservato Hayes.

Questo ciclo potrebbe ripetersi similmente, con i gestori di fondi ETF e i depositari che accumulano quantità sostanziali di Bitcoin.

Consolidando le criptovalute nelle mani di pochi depositari, emergono rischi significativi. Se questi custodi vengono compromessi, ad esempio, le conseguenze potrebbero essere catastrofiche.

Per saperne di più: I 10 migliori portafogli desktop di criptovalute per il 2024

Hayes ha evidenziato uno scenario preoccupante in cui le banche, spinte dai requisiti normativi, custodiscono quantità massicce di criptovalute con misure di sicurezza minime. Non abituate a gestire asset digitali, queste istituzioni potrebbero trascurare le pratiche critiche di cybersecurity.

“Se voglio hackerare la criptovaluta, mi rivolgo a uno di questi depositari statunitensi il cui titolo di internet è come un ripensamento. Non hanno idea di quello che stanno facendo perché non hanno mai avuto in custodia un asset. Se lo perdono, non possono chiamare i fondi di cassa o la Fed per ottenere un salvataggio”, ha avvisato Hayes.

Pertanto, si profila la possibilità di un hacking significativo, con la possibilità di perdere miliardi di criptovalute.

ETF Bitcoin Partecipazioni storiche
ETF Bitcoin Partecipazioni storiche. Fonte: CryptoQuant

Peter Schiff, capo economista globale di Euro Pacific, ha espresso similmente le sue preoccupazioni. Ha sostenuto che gli ETF Bitcoin potrebbero portare all’instabilità del mercato.

A differenza degli acquirenti a pronti che intendono detenere il Bitcoin a lungo termine, gli investitori in ETF potrebbero innescare massicci svendimenti, esacerbando la volatilità del mercato.

“I pompatori di Bitcoin contano sull’acquisto di ETF istituzionali per far salire i prezzi. Ma questo rende l’intero mercato ancora più instabile, poiché tutti gli acquirenti di ETF sono venditori futuri”, ha osservato Schiff.

Nel frattempo, Raoul Pal, cofondatore di Real Vision, ha sottolineato il rischio di concentrazione all’interno del mercato dei derivati sulle criptovalute. Ha osservato che una parte significativa del mercato è gestita da un’unica entità, Deribit.

“Il 90% dell’intero mercato delle opzioni è gestito da Deribit… C’è un rischio a causa della quantità di persone che utilizzano quell’unica controparte”, ha spiegato Pal.

La mancanza di diversificazione nel mercato dei derivati potrebbe portare a rischi sistemici, soprattutto se Deribit dovesse avere problemi. Pal ha anche sottolineato l’importanza di riconoscere questi rischi senza dare per scontato un fallimento imminente.

Per saperne di più: Identificare ed esplorare il rischio dei protocolli di prestito DeFi

L’avvento degli ETF Bitcoin introduce nuovi livelli di rischio nel mercato delle criptovalute. La custodia centralizzata, le potenziali minacce alla cybersicurezza e la concentrazione del mercato contribuiscono a creare una situazione precaria. Di conseguenza, questi rischi devono essere gestiti con attenzione per evitare gravi perturbazioni finanziarie.

Top piattaforme di crypto in Italia | Luglio 2024
YouHodler YouHodler Esplorare
Wirex App Wirex App Esplorare
SunContract SunContract Esplorare
Top piattaforme di crypto in Italia | Luglio 2024
YouHodler YouHodler Esplorare
Wirex App Wirex App Esplorare
SunContract SunContract Esplorare
Top piattaforme di crypto in Italia | Luglio 2024

Trusted

Dichiarazione di non responsabilità

Tutte le informazioni contenute nel nostro sito web sono pubblicate in buona fede e solo a scopo informativo generale. Qualsiasi azione intrapresa dal lettore in base alle informazioni contenute nel nostro sito web è strettamente a suo rischio e pericolo.

frame-2466.jpg
Bary Rahma è giornalista senior presso BeInCrypto, dove si occupa di un ampio spettro di argomenti includendo le aziende di scambio di criptovalute (ETF), l'intelligenza artificiale (AI), la tokenizzazione di real world asset (RWA) e il mercato delle altcoin. In precedenza, è stata redattrice di contenuti per Binance, producendo rapporti di ricerca approfonditi sulle tendenze delle criptovalute, analisi di mercato, finanza decentralizzata (DeFi), normative sugli asset digitali, blockchain,...
Leggi la biografia completa