Per saperne di più

La polizia di Green Bay segnala livelli record di frodi di criptovalute pochi giorni dopo l’avviso della FTC

2 mins
Aggiornato da

La polizia di Green Bay, Wisconsin, riferisce che i cittadini locali hanno perso più di un quarto di milione di dollari a causa di truffe di criptovalute dal 2020.

Mentre l’industria delle criptovalute lotta per una più ampia adozione e cerca di scrollarsi di dosso lo stigma che vede le criptovalute come un veicolo comune per il riciclaggio di denaro e altri illeciti, è improbabile che l’entità delle perdite subite dai cittadini in una città statunitense di medie dimensioni sia d’aiuto.

La frode della criptovaluta prende per i fondelli i cittadini di Green Bay

Come ha riportato mercoledì WBAY News, la polizia di Green Bay ha pubblicato i dati che mostrano una perdita totale di 195.200 dollari nel 2023. La cifra è superiore a qualsiasi altro anno per il quale sono disponibili dati, e si tratta solo dei furti denunciati dai cittadini.

Dal 2020, si legge nella notizia locale, la polizia di Green Bay ha ricevuto non meno di 28 denunce di furto di criptovalute. L’importo totale rubato? 273.893 dollari.

Un modus operandi molto comune per i truffatori è quello di dire ai cittadini che hanno contratto un qualche tipo di debito o tassa, in relazione a un problema tecnico o alla consegna di un pacco, secondo la storia di WBAY.

I malintenzionati chiedono quindi alle vittime di inviare loro criptovalute per pagare la tassa o di convertire il loro denaro in criptovalute e poi pagare. In alcuni casi, si offrono di rimanere al telefono e di parlare con le vittime inconsapevoli dell’intero processo di separazione del loro denaro duramente guadagnato.

Il capitano della polizia di Green Bay, Jeff Brester, ha dichiarato che le aziende e le agenzie governative legittime non chiederanno mai ai cittadini di pagare in cripto.

Una volta che i malintenzionati ricevono quanto richiesto, è praticamente impossibile recuperare il denaro. I truffatori si trovano spesso in giurisdizioni straniere e la loro vera identità è sconosciuta.

Per quanto riguarda le frodi in criptovaluta, il 2023 è sulla buona strada per superare anche i dati negativi dell’anno scorso. Fonte: CipherTrace

La FTC ha appena messo in guardia dalle richieste di pagamento in criptovalute

I dati diffusi dalle forze dell’ordine di Green Bay possono sembrare un commento ironico sull’inefficacia delle politiche attuali per contrastare le truffe online e in criptovaluta.

Il tipo di crimine identificato dalla polizia della città del Midwest è fin troppo comune. Infatti, l’annuncio della polizia di Green Bay è arrivato appena due giorni dopo che la Federal Trade Commission (FTC) aveva lanciato un severo avvertimento sullo stesso modus operandi criminale.

Come la FTC ha ricordato ai consumatori nel suo avviso, “solo i truffatori chiedono pagamenti in criptovaluta”. Ecco un segno sicuro di un’impresa criminale.

Le persone non dovrebbero mai pagare una tassa in criptovaluta come parte di una domanda di lavoro. Né dovrebbero mai investire denaro in una piattaforma di cui gli ha parlato uno sconosciuto su un sito di incontri.

Letruffe romantiche, le truffe di macellazione di maiali e le truffe di impostori, che coinvolgono cattivi attori che affermano di essere membri anche delle più alte sfere delle forze dell’ordine, non conoscono confini geografici.

Una città dell’America centrale che si pensava fosse un luogo sicuro e tranquillo ha imparato a sue spese.

Trusted

Dichiarazione di non responsabilità

Tutte le informazioni contenute nel nostro sito web sono pubblicate in buona fede e solo a scopo informativo generale. Qualsiasi azione intrapresa dal lettore in base alle informazioni contenute nel nostro sito web è strettamente a suo rischio e pericolo.

wpua-150x150.png
Michael Washburn è un redattore capo con sede a New York e si è unito a BeInCrypto nel marzo 2023. Nel corso della sua carriera, ha scritto molto sul mondo legale aziendale e sull'intersezione tra finanza e legge, ha prodotto migliaia di articoli e servizi e ha fatto da mentore a molti giornalisti e ricercatori che si stanno facendo strada in un settore in rapida evoluzione.
Leggi la biografia completa