Per saperne di più

Gemini recupera 2,18 miliardi di dollari in natura per gli utenti di Earn

3 mins
Aggiornato da Lynn Wang

In breve

  • Gemini ha recuperato 2,18 miliardi di dollari per gli utenti del programma Earn.
  • Questo recupero rappresenta il 97% degli asset digitali dovuti.
  • Il recupero degli asset è in natura, utilizzando le valutazioni del 28 maggio.
  • promo


Il 29 maggio l’azienda di scambio di criptovalute Gemini ha annunciato che gli utenti di Earn avrebbero recuperato 2,18 miliardi di dollari dei loro asset digitali. Questa cifra rappresenta il 97% degli asset dovuti agli utenti di Earn e un recupero del 232% rispetto a quando Genesis ha interrotto i prelievi.

Inoltre, Gemini ha dichiarato che calcolerà il recupero degli asset utilizzando il valore nozionale in dollari al 28 maggio 2024. Questo recupero è degno di nota, soprattutto nel contesto dei fallimenti delle società di criptovalute.

Gli utenti di Gemini recuperano gli asset digitali nonostante il fallimento di Genesis

La dichiarazione ufficiale di Gemini ha evidenziato che il fallimento di Genesis ha colpito circa 232.000 utenti del programma Earn, impedendo loro di accedere ai propri asset digitali. Inizialmente, questi asset erano valutati circa 940 milioni di dollari.

Per saperne di più: Chi sono Cameron e Tyler Winklevoss? Un profilo dei gemelli

“Questo […] segue il precedente annuncio di Gemini di aver raggiunto un accordo di principio con Genesis e altri creditori nel fallimento di Genesis, che porterà tutti gli utenti di Earn a ricevere il 100% dei loro asset digitali in natura. […] Ad esempio, se un cliente ha prestato un Bitcoin nel programma Earn, riceverà indietro un Bitcoin. Questo assicura che i clienti beneficino di qualsiasi apprezzamento dei loro asset digitali dal momento in cui li hanno prestati al programma Earn”, si legge nell’annuncio.

Nonostante Genesis non sia riuscita a consegnare oltre la metà del collaterale promesso in un accordo di titolo, Gemini ha sfruttato il collaterale consegnato per facilitare questo recupero. La società ha anche incluso un contributo di 50 milioni di dollari nei suoi sforzi di recupero per aiutare gli utenti Earn colpiti. Le distribuzioni iniziali coprono il 97% degli asset, mentre il saldo rimanente è previsto entro i prossimi 12 mesi.

A proposito di questo recupero, Cameron Winklevoss, cofondatore e presidente di Gemini, ha espresso gratitudine per la pazienza dei clienti.

“Siamo entusiasti di essere riusciti a ottenere questo recupero per i nostri clienti. Riconosciamo le difficoltà causate da questo lungo processo e apprezziamo il continuo supporto e la pazienza dei nostri clienti”, ha dichiarato.

Nel frattempo, Tyler Winklevoss, cofondatore e CEO di Gemini, ha sottolineato che la bancarotta di Genesis è stata causata da frodi finanziarie e da problemi di regolamentazione. Ritiene che non si tratti di un problema inerente al settore delle criptovalute.

“Si è trattato di una frode finanziaria vecchio stile, aggravata dalla mancanza di chiarezza normativa. A tal fine, continueremo a lottare per ottenere regole e indicazioni chiare per il nostro settore, che favoriscano sia l’innovazione che la protezione dei consumatori. E vinceremo questa battaglia. Il futuro è luminoso”, ha aggiunto.

Molte figure chiave del settore delle criptovalute hanno espresso il loro entusiasmo per questa rivelazione. Ryan Selkis, CEO e fondatore della piattaforma di ricerca sulle criptovalute Messari, ha fatto eco all’affermazione di Winklevoss secondo cui “è sempre stato un problema di Genesis o DCG”.

“È bello vedere che i clienti di Gemini earn sono stati risarciti in quelle che sembravano circostanze impossibili”, ha scritto Selkis.

Per saperne di più: La caduta del Digital Currency Group: Cosa è andato storto con il gigante del VC

https://youtu.be/Z9o_Ab4-1ak?feature=shared

Questo recupero fa seguito a un accordo con il New York Department of Financial Services (NYDFS) di febbraio. In base all’accordo, Gemini ha accettato di rimborsare circa 1,1 miliardi di dollari ai clienti di Earn. Il sovrintendente Adrienne Harris ha sottolineato che Gemini non ha condotto un’accurata due diligence su Genesis prima della loro alleanza, contribuendo al fallimento del programma.

Lanciato nel 2021, il programma Earn di Gemini consentiva ai clienti di prestare le proprie criptovalute a Genesis Global Capital e di guadagnare oltre il 7% di rendimento percentuale annuo (APY). Tuttavia, il crollo dell’azienda di scambio di criptovalute FTX nel novembre 2022 ha avuto un impatto su Genesis. Questo incidente ha portato al fallimento e al congelamento degli asset appartenenti ai clienti Earn.

Top piattaforme di crypto in Italia | Giugno 2024

Trusted

Dichiarazione di non responsabilità

Tutte le informazioni contenute nel nostro sito web sono pubblicate in buona fede e solo a scopo informativo generale. Qualsiasi azione intrapresa dal lettore in base alle informazioni contenute nel nostro sito web è strettamente a suo rischio e pericolo.

Lynn-Wang.png
Lynn Wang è una giornalista esperta e creatrice di contenuti con oltre otto anni di esperienza nel marketing digitale e nel giornalismo sulle criptovalute. Le sue competenze riguardano la strategia SEO, la tecnologia blockchain e il Web3, dove ha sempre realizzato iniziative di contenuto d'impatto e coinvolto efficacemente il pubblico. Dal gennaio 2022, Lynn è stata in prima linea nella gestione dei contenuti e della comunità di BeInCrypto Indonesia. Sotto la sua dirigenza, la piattaforma...
Leggi la biografia completa