Per saperne di più

Indice della paura e dell’avidità all’estremo dell’avidità – Questo frattale suggerisce una correzione in arrivo

3 mins
Aggiornato da Ryan James

In breve

  • Negli ultimi sei mesi l'indice della paura e dell'avidità si è mantenuto al di sopra di 50 e oggi ha raggiunto nuovamente un livello di estrema avidità.
  • Similmente ai frattali 2019-2020, si possono vedere segnali di una prossima correzione del prezzo del Bitcoin.
  • I cali del mercato delle criptovalute sono ancora possibili prima del dimezzamento previsto per aprile 2024.
  • promo


Il famoso indice della paura e dell’avidità è rientrato oggi nel territorio dell’avidità estrema, al di sopra di 75. Sebbene tale stato del mercato delle criptovalute possa durare per settimane e mesi, le similitudini con il frattale 2019-2020 suggeriscono la possibilità di una correzione più profonda.

Se il Bitcoin subisce un forte calo prima di dimezzarsi, potrebbe ritestare la regione dei 20.000 dollari. Ciò sarebbe coerente con l’azione dei prezzi e gli eventi precedenti al precedente dimezzamento. Esiste anche la possibilità di una correzione moderata (circa il 21%) dopo il dimezzamento, che si è rivelata un’opportunità di acquisto ideale la volta precedente.

L’indice della paura e dell’avidità torna all’avidità estrema

Le letture odierne dell’Indice di Paura e Avidità mostrano un valore di 76. Si tratta di un valore che si colloca nell’area verde scuro dell’estrema avidità. Di solito, questo sentimento segnala una correzione imminente, ma può durare relativamente a lungo nel mercato delle criptovalute.

Fear and Greed Index today
Grafico a lungo termine del Fear and Greed Index / Fonte: alternative.me

È interessante notare che l’indicazione media del Fear and Greed Index per il mese precedente mostra 48. Si tratta di un sentimento abbastanza neutrale. Si tratta di un sentimento abbastanza neutro dei partecipanti al mercato, che di solito accompagna periodi di consolidamento e tendenze laterali.

Successivamente, dobbiamo osservare i movimenti sul grafico del Fear and Greed Index degli ultimi 12 mesi e confrontarli con il periodo corrispondente prima del precedente dimezzamento. Quest’ultimo si è verificato nel maggio 2020 ed è stato preceduto da un’azione estremamente volatile dei prezzi del BTC. Il culmine di questa volatilità è stato il calo del 62% del prezzo del Bitcoin nel marzo 2020. Il crollo è stato naturalmente innescato dal crollo dei mercati finanziari in generale causato dal COVID-19.

Nonostante questo cigno nero, vediamo similmente i due frattali (aree rosse). In primo luogo, l’aumento delle letture dell’Indice di Paura e Avidità era legato all’impennata sistematica del prezzo del BTC, a partire dai minimi macro. 2020, questa crescita ha portato l’indice nel territorio dell’avidità (sopra 55). D’altra parte, oggi stiamo raggiungendo un livello un po’ più alto, dato che diversi giorni hanno già portato a letture superiori a 75 nel 2024.

Fear and Greed Index
Grafico a lungo termine del Fear and Greed Index / Fonte: alternative.me

Il crollo del 2020 si è concluso con il ritorno del Fear and Greed Index in territorio di paura estrema, in prossimità di 10. Questo è accaduto 3 mesi prima che il Bitcoin venisse venduto. Questo avvenne 3 mesi prima del precedente dimezzamento del Bitcoin. Nelle condizioni attuali, a 2 mesi dal dimezzamento e con il mercato piuttosto caldo, la probabilità di una correzione più profonda (freccia blu) rimane alta.

Avidità estrema e prezzo del BTC

Inoltre, vale la pena notare che nel ciclo precedente l’indice Fear and Greed non ha raggiunto l’area di estrema avidità prima del dimezzamento. A differenza di oggi, l’indice ha indicato valori superiori a 75 solo dopo il dimezzamento, quando il prezzo del BTC ha raggiunto l’area dei 12.000 dollari (area verde).

Il primo test di questa resistenza (linea verde) è stato respinto e il Bitcoin è sceso brevemente sotto i 10.000 dollari per l’ultima volta nel settembre 2020. Se una simile situazione dovesse verificarsi anche ora, rimarrebbe in gioco una correzione del prezzo del BTC di circa il 21%. A quel punto, il prezzo del Bitcoin testerebbe l’area dei 41.000 dollari, leggermente al di sopra del ritracciamento 0,382 Fib dell’intero movimento al rialzo di un anno.

Se invece si fosse verificato un crollo del mercato azionario paragonabile a quello del COVID-19 già prima del dimezzamento, il BTC sarebbe potuto crollare di circa il 62%. In tal caso il prezzo del BTC avrebbe raggiunto nuovamente i 20.000 dollari, cosa che sembra estremamente improbabile nelle attuali condizioni di mercato.

Bitcoin vs US Dollar chart
Grafico BTC/USD di Tradingview

Tuttavia, nonostante queste somiglianze frattali, ogni ciclo del Bitcoin si svolge in modo leggermente diverso. Forse questa volta le letture estreme dell’indice della paura e dell’avidità non finiranno in una profonda correzione.

Con l’approvazione degli ETF sul Bitcoin da parte della SEC, la più antica criptovaluta sta diventando un asset globale sempre più riconosciuto e affidabile. Questo, a sua volta, attenua la volatilità dell’ampio mercato delle criptovalute, rendendo sempre meno comuni le correzioni profonde e i breakout assurdi.

Per l’ultima analisi del mercato delle criptovalute di BeInCrypto, fare clic qui.

Top piattaforme di crypto in Italia | Aprile 2024

Trusted

Dichiarazione di non responsabilità

Tutte le informazioni contenute nel nostro sito web sono pubblicate in buona fede e solo a scopo informativo generale. Qualsiasi azione intrapresa dal lettore in base alle informazioni contenute nel nostro sito web è strettamente a suo rischio e pericolo.

91fede6fd9bb30cda0f788b1372d931a?s=120&d=wp_user_avatar&r=g
Dottore di ricerca e professore assistente presso un'università internazionale di Lublino, Polonia. Ha trascorso 10 anni a studiare filosofia della natura e scienza dello sport. È autore di 4 libri e di due dozzine di articoli scientifici. Ora usa la sua mente per i benefici della comunità crittografica. Appassionato di analisi tecnica, guerriero di Bitcoin e forte sostenitore dell'idea di decentralizzazione. Duc in altum!
Leggi la biografia completa