Per saperne di più

Ecco le migliori altcoin per il 2024 secondo gli esperti

4 mins
Aggiornato da Bary Rahma

In breve

  • Gli esperti identificano le migliori altcoin per il 2024, includendo Arbitrum, Optimism e dYdX, note per il loro potenziale nel mercato delle criptovalute.
  • Tra le altre scelte principali figurano Celestia per la sua struttura modulare, Thorchain per la liquidità cross-chain e Frax Share nello spazio DeFi.
  • Le scelte di Michaël van de Poppe si concentrano su Ethereum, Chainlink e progetti emergenti come SUI, enfatizzando un portafoglio diversificato.
  • promo


Il mercato delle criptovalute si evolve costantemente, con le altcoin che spesso rubano la scena alla loro nota controparte, il Bitcoin. In vista del 2024, gli esperti del settore hanno identificato diverse altcoin che hanno un potenziale significativo.

Miles Deutscher e Michaël van de Poppe, due voci rinomate nel settore delle criptovalute, hanno condiviso le loro intuizioni, evidenziando i principali contendenti dell’anno.

Ecco le 5 migliori Altcoin per il 2024

Le prime cinque scelte di Miles Deutscher comprendono una varietà di altcoin, ognuna con punti di forza unici e potenziali catalizzatori di crescita. Partendo da Arbitrum (ARB) e Optimism (OP), Deutscher ha sottolineato il loro legame con l’imminente aggiornamento di Ethereum EIP-4844, che promette una riduzione delle commissioni e una maggiore competitività.

Secondo Deutscher, questo aggiornamento della rete potrebbe portare a una maggiore adozione e a un’impennata del loro valore.

“L’aggiornamento EIP-4844 è destinato a ridurre le commissioni sui layer 2 di Ethereum di un ordine di grandezza… Se si pagavano 2 dollari per un deposito LP su Arbitrum, ora si potrebbero pagare solo 5-10 centesimi. Quindi sarà sicuramente un fattore di adozione per i layer 2 perché li rende più economici e competitivi da usare”, ha sottolineato Deutscher.

dYdX (DYDX), un’altra delle scelte di Deutscher, si distingue per il suo ruolo nella narrativa del piattaformadiscambio decentralizzato (DEX). L’imminente passaggio alla propria catena sul Cosmos (ATOM) e la forte capacità di generare commissioni, per un totale di 36 milioni di dollari negli ultimi 180 giorni, la posizionano come un’opzione di investimento redditizia.

“Credo nell’etica della decentralizzazione e credo che avere una soluzione decentralizzata per scambiare sia estremamente prezioso nell’economia delle criptovalute. Non è una cosa che abbiamo ancora visto completamente, ma penso che tra tutti i dex, dYdX sia uno di quelli più rialzisti”, ha pubblicizzato Deutscher.

Per saperne di più: Come guadagnare con le criptovalute: I 4 modi migliori nel 2024

Celestia (TIA) è la terza scelta, apprezzata per la sua struttura modulare della blockchain che consente di sovrapporre vari componenti, come soluzioni di livello 2 e altre blockchain. Secondo Deutscher, questa flessibilità ha attirato molte nuove applicazioni e implementazioni.

Celestia Price Performance
Rendimento del prezzo di Celestia. Fonte: TradingView

Thorchain (RUNE) è la quarta scelta di Deutscher, lodata per il suo meccanismo unico nel facilitare la liquidità tra catene. Si tratta di una soluzione decentralizzata per lo scambio diretto di asset come Ethereum e Bitcoin, una caratteristica sempre più richiesta.

“RUNE, in un certo senso, è una scommessa riflessiva o a leva su un mercato rialzista. Se c’è un grande mercato rialzista e si sa che Bitcoin, Ethereum e altri asset stanno per esplodere, si sa che RUNE, per far funzionare l’applicazione, deve anche riaggiustare il prezzo più alto, quindi è un meccanismo super riflessivo”, ha spiegato Deutscher.

Infine, Frax Share (FXS) è in cima alla lista di Deutscher. Con il suo approccio sfaccettato, includendo un protocollo di prestito, un’imminente catena di livello 2 e un forte team alle spalle, Frax Share è un investimento completo nello spazio DeFi.

Ecco un’altra Top 5 delle criptovalute per il 2024

Michaël van de Poppe ha adottato un approccio diverso. Si è concentrato su altcoin sia consolidate che emergenti per evitare rischi inutili.

“Non credo che sia necessario entrare in altcoin molto piccole per massimizzare il rischio. Penso che la capitalizzazione dei rendimenti e una strategia adeguata siano vantaggiose nel lungo periodo. Altrimenti andrei in un casinò a giocare alla roulette, avrei fortuna e poi continuerei ad andare avanti”, ha detto Poppe.

Ethereum (ETH) è in testa alla sua lista, non solo per il suo potenziale di sovraperformare il Bitcoin, ma anche per gli sviluppi previsti, come l’ETF Ethereum a pronti e il suo sistema deflazionistico Proof-of-Stake (POS). Poppe ha spiegato che Ethereum è “sottovalutato”, ma ha il potenziale per “fornire un rendimento più elevato nel prossimo periodo”.

“Il fatto che Ethereum contro Bitcoin stia toccando il fondo e che il primo trimestre dell’anno sia di solito un periodo in cui Ethereum va molto bene. Tutte queste argomentazioni combinate mi daranno probabilmente una vera e propria tesi d’investimento per considerare Ethereum come la prima altcoin da prendere in considerazione”, ha affermato Poppe.

Arbitrum e Optimism, anch’esse nel radar di Poppe, sono riconosciute per le loro tendenze promettenti e i potenziali alti rendimenti nell’ambito dell’ecosistema Ethereum. Poppe suggerisce una strategia di mediazione del costo del dollaro per questi asset, considerando le loro attuali posizioni di mercato.

Chainlink (LINK) è un altro attore chiave nel portafoglio di Poppe, valutato per il suo ruolo nei settori DeFi, RWA e NFT e per il potenziale di rimbalzo dopo un prolungato mercato ribassista.

“Penso che la DeFi sia probabilmente in una posizione di vantaggio e che, sommata alle RWA e agli NFT, farà molto bene nel prossimo ciclo… Quindi voglio cogliere questa opportunità posizionandomi in un settore che molto probabilmente sarà importante per l’intero ecosistema. Ecco perché ho scelto Chainlink”, ha dichiarato Poppe.

Per saperne di più: Previsione del prezzo di Chainlink (LINK) 2024/2025/2030

Infine, Sui (SUI), un progetto emergente, completa la lista di Poppe. Sui rappresenta un investimento nel panorama competitivo contro Ethereum. Secondo Poppe, nel 2021 potrebbe ricalcare la traiettoria di successo di progetti come Phantom e Avalanche.

https://www.youtube.com/watch?v=XCny6QSTcW8

Questi approfondimenti degli esperti dipingono un quadro variegato del mercato delle altcoin per il 2024. Di conseguenza, si evidenziano i progetti che si distinguono per le loro innovazioni tecnologiche e per il loro posizionamento strategico nella criptoeconomia. Gli investitori che desiderano diversificare i loro portafogli possono prendere in considerazione questi consigli sulle altcoin. Infatti, ognuna di esse offre una miscela unica di potenziale e rendimento nel mercato delle criptovalute.

Top piattaforme di crypto in Italia | Aprile 2024

Trusted

Dichiarazione di non responsabilità

Tutte le informazioni contenute nel nostro sito web sono pubblicate in buona fede e solo a scopo informativo generale. Qualsiasi azione intrapresa dal lettore in base alle informazioni contenute nel nostro sito web è strettamente a suo rischio e pericolo.

Frame-1934.png
Bary Rahman, giornalista di talento, si è laureata in giornalismo alla New York University. Esperta di SEO, ha collaborato con la CNN, mettendo in mostra le sue capacità investigative e di narrazione. Oltre ai suoi successi giornalistici, Bary ha contribuito con la sua esperienza come scrittrice di contenuti per Binance, realizzando articoli perspicaci sul dinamico settore delle criptovalute. La sua fusione unica di giornalismo e SEO la rende una figura versatile e molto rispettata nel...
Leggi la biografia completa