Per saperne di più

L’impatto della rielezione di Donald Trump sul Bitcoin: rialzista o ribassista?

3 mins
Aggiornato da Bary Rahma

In breve

  • Il Gruppo DWS avverte dell'inflazione e dell'aumento dei rendimenti obbligazionari in caso di rielezione di Trump.
  • Rick Santelli evidenzia i rischi legati agli alti rendimenti obbligazionari, suggerendo volatilità del mercato.
  • La posizione di Trump sul CBDC e le opinioni sulla regolamentazione dell'IA potrebbero inavvertitamente favorire il BTC.
  • promo


Con l’avvicinarsi delle elezioni presidenziali di novembre negli Stati Uniti, si moltiplicano le speculazioni sulle potenziali ripercussioni della rielezione di Donald Trump, in particolare riguardo al futuro del Bitcoin.

Con un’abile miscela di analisi finanziaria e intuizione politica, quali potrebbero essere le sfumature dell’interazione tra una vittoria di Trump e il mercato delle criptovalute?

Il potenziale impatto della presidenza di Donald Trump sul Bitcoin

DWS Group, con i suoi formidabili 924,5 miliardi di dollari di asset in gestione, ha espresso timori riguardo alla potenziale rielezione di Donald Trump. In particolare, per quanto riguarda il suo impatto sui titoli del Tesoro USA.

La società ha ricordato le conseguenze del 2016, quando la vittoria di Trump ha portato a un forte aumento dei rendimenti dei titoli di Stato a 10 anni. Ha accennato alle pressioni inflazionistiche che potrebbero riemergere con Trump al timone.

“Donald Trump ha dichiarato che aumenterà i dazi su tutte le importazioni al 10%, il che probabilmente avrà un effetto inflazionistico, e ha annunciato che manterrà i tagli fiscali del 2017, che stanno alimentando la crescita e i prezzi. Questo, insieme all’esperienza del primo mandato di Trump, a nostro avviso fornisce argomenti sufficienti per un aumento dei rendimenti in caso di sua elezione”, hanno scritto gli analisti di DWS Group.

Inoltre, Rick Santelli, redattore in onda presso la CNBC Business News, ha messo in guardia dall’alto rendimento delle obbligazioni trentennali nel 2024, pari al 4,41%. Ha sottolineato che il raggiungimento di questo livello di rendimento potrebbe innescare un’ondata di vendite, anche dopo i risultati positivi delle aste.

“Parliamo di coda. Il tailing è negativo. Questo era sulle viti, che è esattamente l’opposto. Si è fermato di due punti base. Non so dirvi quanto sia aggressivo. Quindi, 4,38 è il mercato a un’emissione. Questo è arrivato a 4,36. Rendimento più basso, prezzo più alto, amministrazione in vendita. I prezzi più alti sono positivi quando si è venditori. Ora, due punti base sono storicamente molto elevati”, ha detto Santelli.

Per saperne di più: Come proteggersi dall’inflazione con le criptovalute

https://www.youtube.com/watch?v=wD29ErkYyag

Le strategie economiche di Trump hanno storicamente innescato le fluttuazioni del mercato. Le sue critiche puntuali all’approccio della Federal Reserve, unite alla promessa di sostituire Jerome Powell alla presidenza, lasciano presagire cambiamenti significativi nella politica monetaria statunitense.

Si tratta di una considerazione dal volto deciso per gli investitori, dato il suo potenziale impatto profondo sui valori delle valute e, di conseguenza, sull’attrattiva del Bitcoin come opzione di investimento. Inoltre, le politiche che portano all’inflazione e all’aumento dei rendimenti obbligazionari potrebbero aumentare il fascino del Bitcoin come misura protettiva contro le pressioni inflazionistiche.

Vale la pena notare che la posizione critica di Trump sulle valute digitali delle banche centrali (CBDC) e sull’intelligenza artificiale migliora ulteriormente lo scenario. Trump si oppone alle CBDC, citando le minacce all’autonomia finanziaria personale e all’aumento dell’amministrazione. Questo potrebbe inavvertitamente sostenere le criptovalute decentralizzate come il Bitcoin.

Per saperne di più: Previsione del prezzo del Bitcoin 2024/2025/2030

US Presidential Polls
Sondaggi presidenziali USA. Fonte: New York Times

Con Trump in vantaggio in cinque dei sei stati in bilico, l’interconnessione tra le sue strategie economiche e politiche e la posizione di mercato del Bitcoin è intricata. Le politiche di Trump potrebbero generare nervosismo sul mercato a breve termine, portando a un aumento dell’interesse per il Bitcoin come bene rifugio. Tuttavia, l’impatto a lungo termine dipende da risultati economici più ampi, includendo i tassi di inflazione e la forza del dollaro.

Trusted

Dichiarazione di non responsabilità

Tutte le informazioni contenute nel nostro sito web sono pubblicate in buona fede e solo a scopo informativo generale. Qualsiasi azione intrapresa dal lettore in base alle informazioni contenute nel nostro sito web è strettamente a suo rischio e pericolo.

wpua-150x150.png
Bary Rahman, giornalista di talento, si è laureata in giornalismo alla New York University. Esperta di SEO, ha collaborato con la CNN, mettendo in mostra le sue capacità investigative e di narrazione. Oltre ai suoi successi giornalistici, Bary ha contribuito con la sua esperienza come scrittrice di contenuti per Binance, realizzando articoli perspicaci sul dinamico settore delle criptovalute. La sua fusione unica di giornalismo e SEO la rende una figura versatile e molto rispettata nel...
Leggi la biografia completa