Per saperne di più

Donald Trump dice che il dollaro USA perde il predominio: È ora che il Bitcoin diventi la valuta di riserva mondiale?

4 mins
Aggiornato da

Il regno incontrastato del dollaro statunitense come valuta di riserva globale è sotto esame. L’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha lanciato un terribile avvertimento sul futuro dell’America, sottolineando il percepito indebolimento del dollaro.

In questo contesto di potenziale declino, sta emergendo un nuovo concorrente: Bitcoin. Grazie alla sua natura decentralizzata, questa valuta digitale potrebbe essere pronta a sfidare il potente dollaro?

Il dollaro USA sta perdendo il suo dominio

In una recente intervista, l’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha dipinto un quadro fosco del futuro dell’America. Ha affermato che l’influenza degli Stati Uniti sulla scena mondiale è in calo.

Al centro di questa prognosi c’è ciò che Trump percepisce come la diminuzione dello status del dollaro USA come valuta di riserva mondiale. Una perdita che ha descritto come “più grande della perdita di qualsiasi guerra”.

“Il nostro Paese sta andando all’inferno, e noi non saremo più i grandi”, ha dichiarato Trump, utilizzando immagini vivide per esprimere l’indebolimento della posizione globale dell’America. Ha proseguito:

“Abbiamo potere, ma sta scemando. In effetti, sta diminuendo in termini di valuta. E non parlo solo del valore della nostra moneta, ma del fatto che la nostra moneta viene usata in tutto il mondo”.

Leggi tutto: Un senatore americano scommette contro l’economia statunitense

Trump non ha usato mezzi termini quando ha sottolineato il ruolo vitale del dollaro USA nel commercio e nella politica globale: “Abbiamo qualcosa di molto potente, ed è il nostro dollaro”, ha sottolineato.

Riconoscendo le ambizioni della Cina di sostituire il dollaro USA con lo yuan, Trump ha aggiunto: “e per noi era impensabile. Impensabile. Non sarebbe mai successo. Ora la gente ci sta pensando”.

La narrazione che Trump tesse coinvolge le decisioni di politica interna come fattori chiave di questo presunto declino. L’ex presidente attribuisce una notevole responsabilità alla politica energetica della nazione: “L’inflazione è stata causata, a mio parere, dall’energia perché è così grande”, ha sostenuto Trump, sottolineando quanto i costi energetici siano parte integrante dell’intera economia.

Trump ha definito “tristissima” la moratoria dell’amministrazione Biden sulle trivellazioni petrolifere in terraferma e offshore, ritenendo che una produzione energetica nazionale aggressiva sia alla base della forza nazionale:

“In un anno e mezzo saremmo stati una forza maggiore di quella di Russia e Arabia Saudita messe insieme… Avremmo ripagato il debito”.

Leggi tutto: Disastro del debito: Il debito delle carte di credito USA raggiunge il record di 1 trilione di dollari

Trump ha sottolineato le conseguenze catastrofiche dell’inazione riguardo al crescente problema del debito degli Stati Uniti. “Se non si affronta il debito, è una bomba a orologeria”, ha avvertito.

Inoltre, ha denunciato le recenti politiche fiscali come catalizzatrici, lamentando che “stanno prendendo in prestito denaro come se non ci fosse un domani”.

Il Bitcoin come valuta di riserva mondiale

Per un secolo, il dollaro statunitense ha goduto del suo status di valuta di riserva incontrastata del mondo. Prima del dollaro, cinque potenze – Portogallo, Spagna, Paesi Bassi, Francia e Gran Bretagna – hanno mantenuto questo status per quasi un secolo. Il raggiungimento del traguardo dei 100 anni solleva naturalmente interrogativi sul futuro del dominio globale del dollaro.

Mentre i contendenti tradizionali come l’euro e lo yuan cinese hanno le loro rispettive sfide, sta emergendo una nuova classe di contendenti, il Bitcoin.

Per saperne di più: Come proteggersi dall’inflazione con il Bitcoin

Operando su reti decentralizzate e peer-to-peer, il Bitcoin è interessante perché non è controllato da alcun governo. Tra i timori che le banche centrali, in particolare la Federal Reserve degli Stati Uniti, stiano indebolendo le loro valute, il Bitcoin ha ricevuto una notevole attenzione, raddoppiando quasi il suo valore dall’inizio dell’anno.

L’ascesa del Bitcoin, con le sue caratteristiche uniche di moneta digitale decentralizzata e sicura, coincide con l’aumento del debito degli Stati Uniti, che si prevede supererà il 100% del Prodotto interno lordo (PIL) del Paese. Per Trump non si tratta di una semplice coincidenza, ma di un sintomo di un malessere fiscale e politico più ampio.

US Debt Relative to GDP. Donald Trump
Debito USA in rapporto al PIL. Fonte: EconoFact

Le recenti mosse delle principali piattaforme di pagamento come PayPal per integrare il Bitcoin e creare una stablecoin indicano la crescente fiducia nelle criptovalute come asset e mezzo di scambio fattibile.

Con il continuo aumento del debito degli Stati Uniti, la posizione stabile del dollaro appare sempre più incerta. Ma il Bitcoin viene progressivamente visto come un’alternativa plausibile. Sebbene sia ancora troppo presto per dichiarare il Bitcoin successore del trono del dollaro, il cambiamento è palesemente nell’aria.

Per saperne di più: Le 11 principali società pubbliche che investono in Bitcoin

Per quanto crudi, i vivaci commenti di Donald Trump risuonano come un segnale significativo. Come ha osservato il 45° Presidente, “la gente ci sta pensando” – e nel sistema finanziario il pensiero è un precursore dell’azione.

Top piattaforme di crypto in Italia | Giugno 2024

Trusted

Dichiarazione di non responsabilità

Tutte le informazioni contenute nel nostro sito web sono pubblicate in buona fede e solo a scopo informativo generale. Qualsiasi azione intrapresa dal lettore in base alle informazioni contenute nel nostro sito web è strettamente a suo rischio e pericolo.

Frame-1934.png
Bary Rahma è una talentuosa giornalista laureata in Giornalismo presso l'Università di New York (NYU). Nella sua lunga carriera, ha lavorato per rinomati media come CNN, mettendo in mostra le sue abilità investigative e narrative. Attualmente, Bary contribuisce con la sua esperienza a BeInCrypto, dove scrive articoli approfonditi sull'industria dinamica delle criptovalute. Oltre al suo lavoro presso BeInCrypto, ha contribuito come content writer per Binance, creando contenuti informativi...
Leggi la biografia completa