Per saperne di più

I titoli delle criptovalute salgono in un contesto di crescente interesse del settore dopo che il Bitcoin ha toccato una nuova picca annuale

3 mins
Aggiornato da Ryan James

In breve

  • L'impennata del Bitcoin, che ha raggiunto un massimo annuale di 42.000 dollari, ha innescato un rialzo tra i titoli quotati negli Stati Uniti legati alle criptovalute.
  • Robinhood, una popolare piattaforma di servizi finanziari, ha notato un aumento dell'attività di scambiare criptovalute in vista del suo lancio nel Regno Unito.
  • Phoenix Group Plc, rivenditore di hardware per il mining di criptovalute, ha registrato un'impennata del 50% al suo debutto ad Abu Dhabi, segnando la prima quotazione di criptovalute nella regione.
  • promo


Il mercato delle criptovalute sta attualmente cavalcando un’ondata di ottimismo, dato che il Bitcoin, il simbolo dello spazio degli asset digitali, ha raggiunto un massimo annuale di 42.000 dollari. Anche le azioni delle criptovalute hanno goduto di uno slancio rialzista grazie alla ripresa del mercato delle criptovalute.

L’impennata del Bitcoin ha innescato un rialzo tra i titoli quotati negli Stati Uniti legati alle criptovalute. Società come MicroStrategy e Coinbase hanno registrato guadagni significativi.

Il sentimento rialzista del mercato delle criptovalute si rivolge alle azioni

Questo rialzo è alimentato da una combinazione di anticipati tagli dei tassi d’interesse statunitensi e dalla potenziale approvazione di fondi di bitcoin negoziati sul mercato azionario statunitense.

Il Bitcoin, la criptovaluta più grande al mondo per capitalizzazione di mercato, è salito del 4,1% per raggiungere la picca di 42.162 dollari, il massimo da aprile 2022. Una confluenza di fattori ha catalizzato questo rialzo. Ipek Ozkardeskaya, analista di mercato senior presso la Swissquote Bank, spiega:

“L’impatto dell’approvazione di un (ETF) sarà notevole in termini di propensione all’investimento perché sarà più facilmente regolamentato, più attraente e più facile investire”.

Società come Coinbase, uno dei principali piattaformadiscambio di criptovalute, ha visto il suo titolo balzare del 7,5%, segnando un aumento di quasi il 62% a novembre. Parallelamente, MicroStrategy, un importante investitore in Bitcoin, ha guadagnato l’8,2%.

L’azienda, guidata dal presidente esecutivo Michael Saylor, ha accumulato 174.530 Bitcoin dall’agosto 2020. Con l’aumento del prezzo del Bitcoin a 42.000 dollari, il valore delle partecipazioni di MicroStrategy è salito a circa 7,3 miliardi di dollari, il che si traduce in un profitto di circa 2 miliardi di dollari.

Questo sentimento rialzista si è esteso anche a minatori di Bitcoin come Riot Platforms, Marathon Digital e CleanSpark, che hanno registrato salti tra il 10,3% e il 18,8%, rispettivamente. L’ETF ProShares Bitcoin Strategy, che tiene traccia dei contrattiatermine del bitcoin, è salito del 7,7%, segnalando un potenziale massimo di un anno.

Robinhood vede un aumento dell’attività di trading di criptovalute grazie all’espansione nel Regno Unito

Nel frattempo, Robinhood, la popolare piattaforma di servizi finanziari, sta pianificando il lancio nel Regno Unito. Questa mossa fa parte della strategia della società di fornire l’accesso al dollaro e ai mercati azionari statunitensi a un pubblico più ampio.

Vlad Tenev, amministratore delegato di Robinhood, ha notato un aumento dell’interesse e dell’attività di scambiare nel settore delle criptovalute con l’aumento dei prezzi del Bitcoin. Tevev ha dichiarato:

“Penso che si stia iniziando a vedere gli investitori al dettaglio risvegliarsi in alcuni segmenti del rialzo. Credo che l’attività delle criptovalute sia in aumento”.

Nel mese di novembre, i volumi di scambio nozionali per le criptovalute su Robinhood Markets Inc. hanno registrato un aumento significativo, con volumi di scambio superiori di circa il 75% rispetto a ottobre 2023. Ciò suggerisce un aumento dell’attività e dell’interesse per lo scambiare criptovalute sulla piattaforma Robinhood in quel periodo.

La domanda di criptovalute negli Emirati Arabi Uniti vede la prima quotazione in borsa di criptovalute aumentare del 50%.

In uno sviluppo significativo in Medio Oriente, Phoenix Group Plc, un rivenditore di hardware per il mining di criptovalute, è salito del 50% al suo debutto ad Abu Dhabi dopo un’IPO che ha raccolto 371 milioni di dollari.

Si tratta della prima quotazione di criptovalute nella regione, il che indica una forte domanda da parte degli investitori nonostante i controlli sempre più severi sul settore delle criptovalute negli Emirati Arabi Uniti.

In conclusione, l’attuale rialzo dei titoli cripto sottolinea il crescente interesse del settore per le criptovalute. I potenziali tagli dei tassi d’interesse e la possibile approvazione degli ETF sul Bitcoin negli Stati Uniti sono catalizzatori significativi.

Nel frattempo, società come Robinhood stanno espandendo la loro presenza a livello globale. Mentre regioni come il Medio Oriente stanno assistendo alle prime quotazioni legate alle criptovalute.

Con l’evoluzione del mercato delle criptovalute, questi sviluppi segnalano un settore in via di maturazione e sempre più mainstream.

Trusted

Dichiarazione di non responsabilità

Tutte le informazioni contenute nel nostro sito web sono pubblicate in buona fede e solo a scopo informativo generale. Qualsiasi azione intrapresa dal lettore in base alle informazioni contenute nel nostro sito web è strettamente a suo rischio e pericolo.

a1a8bc0ab19c62acfbc57d5b75a9fff8?s=120&d=wp_user_avatar&r=g
Ryan Boltman è un professionista dinamico ed esperto con un ricco background nella gestione del marketing, nello sviluppo aziendale e nel giornalismo sulle criptovalute. Con un BCOM in Marketing Management conseguito presso l'Università del Sudafrica e un Honors in Business Management, Ryan ha affinato le sue competenze in diversi Paesi, includendo Sudafrica, Stati Uniti e Paesi Bassi. La sua carriera include ruoli significativi nel successo dei clienti, nella gestione delle vendite e nella...
Leggi la biografia completa