Per saperne di più

L’emittente di stablecoin Tether (USDT) plaude alla vittoria legale nella sfida alle riserve

2 mins
Aggiornato da

Il più grande emittente di stablecoin al mondo, Tether, ha ottenuto una vittoria legale in quanto un tribunale distrettuale degli Stati Uniti ha respinto un’azione legale collettiva riguardante le sue riserve. Il caso nasce da una denuncia presentata nel 2021 che metteva in dubbio la legittimità delle dichiarazioni sulle riserve di Tether.

Il 4 agosto, il giudice capo Laura Taylor Swain della Corte distrettuale degli Stati Uniti per il distretto meridionale di New York ha emesso un’ordinanza che respinge la causa collettiva.

La vittoria di Tether in tribunale

Matthew Anderson e Shawn Dolifka hanno intentato una causa contro Tether e Bitfinex nel 2021. Inoltre, hanno affermato che Tether ha falsamente dichiarato che l’USDT è supportato dal dollaro USA in ragione di uno a uno.

“I convenuti non hanno mantenuto lo stesso ammontare di riserve dei token Tether in circolazione”, si legge nella denuncia.

“A volte, i Convenuti non avevano alcuna riserva. Inoltre, queste riserve non contenevano dollari statunitensi, come suggerito da Tether, ma erano un mix di altri asset, come prestiti sovracollateralizzati e altre carte commerciali non dichiarate”.

Secondo l’annuncio di Tether, il tribunale ha correttamente ritenuto che la denuncia dei querelanti mancasse di “accuse plausibili di pregiudizio” perché non include fatti che dimostrino che “gli USDT avevano un valore effettivo diminuito”.

La società ha dichiarato: “Il rigetto dell’intera class action in questa fase iniziale del procedimento sottolinea il fatto che le richieste dei querelanti non hanno alcun valore legale”.

Inoltre, il CTO di Tether Paolo Ardoino ha twittato il suo sostegno alla decisione, aggiungendo:

“La Corte ha correttamente ritenuto che la denuncia dei querelanti non contenesse alcuna “allegazione plausibile di danno” perché non include alcun fatto che dimostri che “USDT ha avuto una diminuzione del valore effettivo””.

Il 4 agosto, Ardoino ha sollevato sospetti sui recenti movimenti del mercato delle stablecoin con alcune dichiarazioni criptiche. Ha accennato a una manipolazione del mercato finalizzata a depotenziare USDT, menzionando al contempo il concorrente First Digital FDUSD, lanciato di recente.

Tether non se l’è cavata bene nelle recenti valutazioni di un’agenzia indipendente di rating delle stablecoin senza scopo di lucro. USDT è stata classificata come “D” a causa della mancanza di decentralizzazione e di problemi di governance.

Prospettive dell’ecosistema delle stablecoin

Ciononostante, Tether rimane il leader del mercato delle stablecoin con un ampio margine, nonostante una serie di nuovi concorrenti.

La circolazione di USDT è attualmente al massimo storico di 83,9 miliardi di dollari, secondo il rapporto di trasparenza di Tether. Ciò conferisce alla stablecoin una quota di mercato dominante del 66,7%. Inoltre, l’offerta di USDT è aumentata del 26,7% dall’inizio dell’anno.

Inoltre, il rivale più vicino Circle ha un’offerta di USDC di 26 miliardi di dollari, che gli conferisce una quota del 20,7%. Tuttavia, la sua offerta è diminuita del 41,5% dall’inizio del 2023.

La DAI decentralizzatadi MakerDAO, la terza più grande stablecoin, circola per 4 miliardi di dollari e detiene una quota di mercato del 3,2%.

Top piattaforme di crypto in Italia | Giugno 2024

Trusted

Dichiarazione di non responsabilità

Tutte le informazioni contenute nel nostro sito web sono pubblicate in buona fede e solo a scopo informativo generale. Qualsiasi azione intrapresa dal lettore in base alle informazioni contenute nel nostro sito web è strettamente a suo rischio e pericolo.

profile.jpg
Martin Young è un giornalista ed editore esperto di criptovalute con oltre 7 anni di esperienza nel coprire le ultime notizie e tendenze nello spazio degli asset digitali. È appassionato di rendere comprensibili al pubblico mainstream concetti complessi di blockchain, fintech e macroeconomia.   Martin è apparso nelle principali pubblicazioni di finanza, tecnologia e criptovalute, tra cui BeInCrypto, CoinTelegraph, NewsBTC, FX Empire e Asia Times. I suoi articoli forniscono un'analisi...
Leggi la biografia completa