Per saperne di più

Il crollo di FTX spiegato: Come è caduto l’impero di Sam Bankman-Fried

23 mins
Aggiornato da

Novembre è stato un mese difficile per le criptovalute. No, non stiamo alludendo ai minimi settimanali che il mercato ha fatto. Ormai siamo pronti a tutto ciò che i ribassisti ci propongono; sigh! Stiamo invece parlando del famigerato crollo di FTX, uno sviluppo inaspettato che ha scosso l’intero ecosistema delle criptovalute e ci ha fatto chiedere se, nel settore delle criptovalute, ci sia qualcuno troppo grande per fallire!

Want to learn first about critical events in crypto, move fast and stay safe? Join BeInCrypto Trading Community on Telegram: there we share not only technical analysis and answers to your questions every day, but also flash insights on market movements and alerts! Join now

Il crollo di FTX non è stato un evento di un solo giorno. Si è invece protratto per quasi quindici giorni, con colpi di scena a ogni angolo. E ad essere onesti, potremmo non aver ancora visto la fine. Attualmente, la piattaformadiscambio, una volta seconda per volume, sembra stia tirando le cuoia dopo aver subito danni irreparabili. E con il crollo arrivano diverse domande: come ha fatto FTX ad arrivare a questo punto, cosa succederà ai fondi dei clienti bloccati in FTX, e quando queste onde d’urto guidate da FTX cesseranno di avere effetto sul mercato, e così via?

Cerchiamo di rispondere a queste domande, aiutandovi a dare un senso al crollo di FTX e alle ragioni che lo hanno determinato. E, perché lo sappiate, i problemi in paradiso non sono stati improvvisi. FTX era una bomba ad orologeria in attesa di esplodere. Perché lo diciamo? Continuate a leggere mentre approfondiamo i dettagli.

Cosa è successo, sta succedendo e potrebbe succedere a FTX?

Prima di procedere, dobbiamo dirvi che questa sarà una lettura lunga! Quindi, se avete poco tempo, ecco una rapida sintesi dei dettagli.

Innanzitutto, cosa è successo?

La preparazione (maggio 2019)

Nel 2019, quando è nata la FTX, Alameda Research era già in circolazione. Come per Nansen – una piattaforma di analisi blockchain, non è mai esistita una chiara demarcazione tra i due. Un uomo, al centro di due aziende – una che gestisce fondi e una che li “usa” (speculativa), non è una storia che finisce bene.

Inoltre, la partecipazione di FTX alla pubblicità pubblicitaria potrebbe averla mostrata in una luce troppo sicura di sé. Avendo una FTX Arena nell’area di Miami come parte di un accordo da 135 milioni di dollari per portare Larry David in una pubblicità arrogante, FTX e il CEO di FTX hanno raccolto un sacco di occhi.

Troppa attenzione = troppi problemi!

Il primo chiodo

Ilcrollo di TerraUSD è stato il primo chiodo della bara. L’indagine di Nansen sulblockchain rivela che durante il crollo di UST si sono verificati massicci deflussi di TLTRO da FTX. Quindi, Sam Bankman-Fried stava usando i token FTX per salvare le aziende?

Oppure, mentre il mercato crollava, i token FTT degli utenti sono stati inviati ad Alameda Research utilizzando una backdoor per assumere posizioni corte?

Molte domande, risposte confuse!

Ecco una rapida istantanea di Nansen del 2019

Il rapporto Nansen
Collusione FTX-Alameda: Nansen

Il crescendo

La fine di ottobre ha visto i magnati del piattaformadiscambio lanciarsi battute a vicenda, con Changpeng Zhao che ha commentato la posizione di SBF sulla DeFi e SBF che ha replicato bruscamente tirando in ballo le tensioni tra Stati Uniti e Cina.

Non va bene, non va bene per niente!

2 nov.

CoinDesk rivela il bilancio di Alameda Research.

Punti salienti:

  1. TLT come partecipazione principale
  2. SOL è la seconda partecipazione più significativa
  3. BTC, ETH, Fiat…. Che cos’è

6 nov.

Binance e Changpeng Zhao decidono di vendere le partecipazioni in FTX, paragonando lo scenario che si sta delineando alla debacle di TerraUSD. Tra l’altro, Binance ha investito in FTX e, al momento del disinvestimento, ha ottenuto una manciata di token FTT. Ok, più di una manciata!

Punti di vista:

  1. L’annuncio ha scatenato il panico e i prezzi di FTX hanno iniziato a scendere.
  2. Caroline Ellison – CEO di Alameda Research – voleva acquistare quelli che CZ stava scaricando.

7 novembre.

SBF ha twittato dicendo che gli asset FTX vanno bene e tutto il resto. Nessuno di questi tweet esiste sul suo account. Ma li troverete quando leggerete più avanti.

Dopo aver discusso, i magnati delle criptovalute hanno improvvisamente iniziato a parlare di alleanza:

Binance ha twittato che avrebbe esaminato il libro contabile di FTX e poi avrebbe deciso se acquistare o meno la piattaformadiscambio. Anche SBF ha twittato questo e ha detto che tutto ciò che impedisce a Binance di acquisire FTX è una semplice DD o Due Diligence. Beh, non è stato così semplice.

Il crollo di FTX

FTX ha dovuto chiudere i battenti tra l’8 novembre e l’11 novembre:

  1. Binance ha detto no all’acquisto di FTX
  2. FTX ha sospeso i prelievi
  3. I mercati sono crollati
  4. FTX e le sue affiliate hanno presentato istanza di fallimento.

Tutto questo è successo.

Non sono ancora sicuro degli schemi FTX-Alameda. Ecco una spiegazione del crollo di FTX vista su Reddit:

Il crollo di FTX spiegato da un diagramma su Reddit
Il piano Infinite Money di FTX: Reddit

Ecco cosa sta succedendo

L’hacking

L’11 novembre 2022, dopo la dichiarazione di fallimento, i portafogli di FTX (inclusi gli Stati Uniti) hanno subito un hack. Sono stati prosciugati oltre 663 milioni di dollari. E mentre alcuni sembrano prelievi, quasi 450 milioni di dollari potrebbero essere fondi rubati. L’hacker, che non è stato identificato, potrebbe aver utilizzato Kraken per spostare i fondi.

Inoltre, l’hacker sta effettuando più passaggi per spostare i fondi senza essere scoperto. Al momento detiene 288 milioni di dollari in fondi, tutti in ETH, in quanto ha scambiato stablecoin con essi. Ora è il 35° maggior detentore di ETH a livello globale.

Non è ancora il 29enne più ricco! Che peccato!

L’hack riduce ulteriormente le possibilità di recuperare i fondi del cliente. Tuttavia, le indagini sono in corso.

Il commento

La ricaduta di FTX lascia sbalordito l’attuale CEO, John Ray III. Ha commentato che non aveva mai visto un tale fallimento disfarsi. Ritiene che sia peggiore dello scenario di bancarotta di Enron. E lui, che si è occupato della ristrutturazione di Enron, sa bene quanto Enron sia caduta in basso.

L’indagine

FTX è ora addirittura oggetto di un’indagine criminale. FTX Bahamas potrebbe aver avuto dipendenti coinvolti internamente e sentimentalmente, a conoscenza dell’appropriazione indebita di fondi. Presto se ne saprà di più.

Cosa potrebbe accadere ora?

Il settore delle criptovalute dovrà lavorare su molti aspetti. Ma prima di tutto, dovrebbero esserci standard chiari, scelti volontariamente e trasparenti. I regolamenti potrebbero arrivare o meno in un secondo momento.

Anche Binance ha avviato una discussione sulla proof-of-reserve che sta rivelando molte cose sulle altre società di criptovalute.

https://twitter.com/cz_binance/status/1590055819416330240

Ad esempio, a metà novembre Crypto.com ha inviato quasi 400 milioni di dollari di fondi in ETH a un indirizzo sbagliato, quello di un piattaformadiscambio. Aspettate. È stato per aiutare un’altra società a mostrare un quadro migliore della prova di riserva e una parte significativa dei fondi dei clienti?

Lo sapremo presto.

Ma alcune rivelazioni continuano a cadere. Ecco un’altra che dice che FTX potrebbe detenere solo 659.000 dollari di token (al valore equo). In precedenza, la SBF aveva previsto una cifra pari a 5,5 miliardi di dollari.

E man mano che la procedura di bancarotta si dipana, continuiamo a trovare nuovi demoni nascosti nell’armadio, includendo:

  1. SBF ha dimenticato di prendere in considerazione le passività dei clienti. Che ne dite, un’onesta dimenticanza?
  2. La gestione della liquidità è fallita
  3. E la bozza di bancarotta rivela che FTX non teneva nemmeno un registro dei libri contabili o altro. Un fallimento completo e totale!
  4. Inoltre, non esisteva un reparto di contabilità.

Ecco un thread su Twitter con diverse altre rivelazioni:

https://twitter.com/kadhim/status/1593225579155058690

Cos’è (era) FTX prima del crollo?

Il crollo dell'FTX spiegato

FTX è una piattaforma di piattaformadiscambio di criptovalute con sede alle Bahamas. Sam Bankman-Fried (SBF), laureato al MIT, ha fondato FTX nel 2019. All’inizio di novembre (prima che le cose si mettessero male per FTX), era il secondo più grande piattaformadiscambio centralizzato per volume dopo Binance.

Ma se FTX doveva essere solo una piattaforma per mettere in contatto acquirenti e venditori di criptovalute (ciò che fa una piattaformadiscambio), come ha fatto a trovarsi al centro di questo caos? Non esageriamo. Con il tempo, arriveremo all’intera storia del crollo di FTX.

Ma prima vediamo cosa ha ottenuto FTX a suo tempo.

FTX aveva l’appoggio di investitori importanti come Temasek, Softbank e Sequoia. E si è rapidamente impennata in termini di volumi di scambiare, registrando quasi 2 miliardi di dollari al suo picco. Guidata da SBF, FTX era un nome “pulito” nel settore delle criptovalute. La piattaforma stava andando bene, facendosi un nome con tutta la pubblicità che il denaro poteva permettersi. E di soldi FTX ne aveva in abbondanza.

Nel maggio 2022 FTX ha ampliato la sua visione introducendo la funzionalità di scambiare azioni. Questa iniziativa è stata guidata da FTX U.S., la divisione statunitense della piattaforma. FTX aveva anche un proprio token, il token FTT, che stava andando molto bene prima del novembre 2022. Inoltre, le partecipazioni di Solana della consociata Alameda Research hanno fatto grandi cose per la quotazione di SOL. FTX era grande e ha trascinato con sé tutto ciò che ha toccato.

https://twitter.com/sbf_ftx/status/1527240170113839105

Ma non è tutto ciò che si è distinto. FTX ha promosso molto se stessa e le criptovalute. E ha persino investito e acquisito diverse altre aziende durante la sua ascesa.

Riviviamo i bei tempi di FTX, quando il marketing aggressivo era la norma per la piattaforma guidata da SBF.

Note

Currently, John Ray III — a restructuring expert — has taken over from Sam Bankman-Fried as the FTX CEO.

Diritti di denominazione

Nel giugno 2021, FTX ha firmato un accordo da 135 milioni di dollari con il Miami-Dade Country e i Miami Heat per far apparire il proprio nome nell’arena di Miami – lo stadio di casa dei Miami Heat – per i prossimi 19 anni. L’accordo, tuttavia, sembra ormai saltato, dal momento che FTX ha presentato istanza di fallimento. L’ottenimento dei diritti di denominazione per l’area di Miami è stato uno dei tanti accordi di sponsorizzazione sportiva stipulati quando FTX volava alto.

https://twitter.com/SBF_FTX/status/1375526134528413698

Il fallimento di FTX ha portato allo smantellamento dell’insegna dell’arena FTX.

Pubblicità al Super Bowl

Di solito non vediamo le società di criptovalute fare pubblicità durante i grandi eventi sportivi. E per di più durante un mercato ribassista – non c’è alcuna possibilità! FTX non la pensava così quando la sua popolarissima pubblicità per il Super Bowl è andata in onda durante l’evento.

https://twitter.com/FTX_Official/status/1491141791281971200

Il concetto era semplice. La pubblicità riguardava una personalità che sminuiva tutte le invenzioni che hanno segnato un’epoca, come la ruota, il gabinetto e persino la lampadina. Alla fine della pubblicità, il personaggio è stato visto fare una battuta su FTX, un modo sicuro e facile per entrare in criptovaluta. E conclude dicendo che non si sbaglia mai su questo genere di cose. Una pubblicità sarcastica ma arrogante che ha scalato rapidamente le classifiche di popolarità.

FTX ha riportato di aver dovuto sborsare oltre 6,5 milioni di dollari per quella pubblicità di 30 secondi al Super Bowl.

Larry David all’ovile

FTX ha scelto Larry David, comico americano e co-creatore di Seinfeld, per la pubblicità del Super Bowl.

https://www.youtube.com/watch?v=BH5-rSxilxo

Sebbene Larry David avesse predetto che FTX non era il modo più sicuro e facile per entrare in criptovaluta, allora sembrava solo sarcastico e divertente. Nel novembre 2022, tutto il sarcasmo mostrato da Larry David ha molto senso, perché FTX non ce l’ha fatta.

La pubblicità di Larry David ha reso FTX uno dei marchi più retwittati del Super Bowl.

Altre sponsorizzazioni FTX

Mentre il diritto di denominazione dell’arena di Miami e la pubblicità del Super Bowl con Larry David hanno attirato l’attenzione, FTX ha ottenuto altre sponsorizzazioni lungo il percorso. Nel 2021, l’accordo di sponsorizzazione tra Mercedes e FTX è salito alla ribalta. Tuttavia, la bancarotta di FTX ha fatto sì che l’accordo cessasse di esistere.

Nel 2021 FTX entra nell’arena degli Esports firmando un accordo con TSM, riguardo alla serie LoL (League of Legends). Poco dopo, FTX e Furia, un’altra organizzazione di Esports, si sono unite. Tuttavia, l’accordo di un anno con Furia non è più attivo.

Inoltre, la MLB (Major League Baseball) è stata vista entrare in un’alleanza quinquennale con FTX nel 2021. Non è tutto: FTX ha legami con gli sport universitari e ha stipulato un accordo di “Naming Rights” con l’Università della California nel 2021 per la considerevole somma di 17,5 milioni di dollari.

https://twitter.com/SBF_FTX/status/1407686830556733443

Stelle dello sport come Gisele Bündchen e Tom Brady hanno legami con FTX, in quanto entrambi possiedono azioni della società. Con la dichiarazione di fallimento di FTX, il patrimonio netto di Tom Brady e Gisele Bündchen ha già subito un duro colpo.

Tutto ciò dimostra quanto FTX fosse attiva nel promuoversi. Ogni mossa fatta ha funzionato a meraviglia per il suo token FTT.

Cos’è il token FTT?

FTX FTT SBF Liquido di scambio

L’FTT è il token nativo di FTX e uno dei motivi principali per cui il crollo di FTX si è accelerato. Si tratta di un token di utilità che garantisce ai clienti uno sconto sulle commissioni di scambiare. Funziona anche come token di piattaformadiscambio, consentendo agli utenti di impiegarlo come garanzia per posizioni future. Con il fallimento di FTX ormai forte e chiaro, il token FTT non sembra più così utile al momento.

Il crollo del token TLT: motivo del crollo di FTX?

Anche se le ragioni del crollo di FTX verranno analizzate più avanti in questo post, diamo prima un’occhiata più da vicino al crollo del token FTT.

Ma prima di questo, diamo un’occhiata alla storia dei prezzi di FTX:

Il token FTT è salito fino a 85,02 dollari nel settembre 2022. Anche all’inizio di novembre 2022, il prezzo del FTT era ben al di sopra dei 22 dollari. Aspettate, perché discuteremo il significato di 22 dollari più avanti.

Crollo dell'FTX e calo dei prezzi dell'ITF
Grafico TTF/USDT di TradingView

Il crollo dei token FTT è avvenuto quando il 6 novembre il CEO di Binance CZ (Changpeng Zhao) ha twittato che Binance ha in programma di svendere le scorte di FTT ricevute da FTX durante il disinvestimento. Ha dichiarato che questa mossa è una reazione ad alcune “recenti rivelazioni”. Ne parleremo più avanti.

https://twitter.com/cz_binance/status/1589283421704290306

Con FTX che vola alto e FTT che fa relativamente bene per un token nativo di un piattaformadiscambio, Sam Bankman-Fried si è rapidamente guadagnato l’etichetta di supereroe della crittografia. È quindi opportuno parlare di lui prima di addentrarci nella bancarotta del piattaformadiscambio FTX.

Chi è Sam Bankman-Fried?

Sam Bankman-Fried

Sam Bankman-Fried, o meglio Samuel Bankman-Fried, è stato il bambino manifesto della criptovaluta per quasi sei mesi. Venendo al background, ha fondato FTX – lo scambio ora fallito e la sua affiliata statunitense FTX U.S. È stato anche uno degli individui più ricchi della crittografia ed è stato anche lodato per la sua disponibilità a intervenire per aiutare le aziende crittografiche in difficoltà – soprattutto quando ha teso una mano a Three Arrows Capital e Celsius durante il crollo di Luna.

Ma in realtà non è così. Approfondiamo la vita di un uomo che ha dato il via al novembre più buio della storia della criptovaluta.

Chi è, in realtà?

C’è stato un tempo in cui Sam Bankman-Fried ha rapidamente capitalizzato la frenesia delle criptovalute ed è diventato il più ricco del mondo per quanto riguarda i 29enni. A 29 anni, il suo patrimonio netto era di 22 miliardi di dollari. Il crollo di Luna-Terra da 60 miliardi di dollari lo ha proiettato come un eroe. Si ipotizza che abbia visto la crisi come un’opportunità per fare più soldi, salvando al contempo alcune organizzazioni centralizzate colpite.

https://twitter.com/SBF_FTX/status/1524726169152765961

Ha aiutato BlockFi – un prestatore di criptovalute – con 750 milioni di dollari. Sebbene il suo patrimonio netto abbia subito una battuta d’arresto nel 2022, attestandosi ancora intorno ai 15 miliardi di dollari, egli intendeva giocare a lungo termine. Tuttavia, le cose non sono andate esattamente come aveva previsto. Vediamo perché.

Chi erano i genitori di Sam Bankman-Fried?

SBF è figlio di due professori di Stanford, Barbara Fried (madre) e Joseph Bankman (padre). È arrivato sulla scena delle criptovalute con un background di trading, dove scambiava ETF come parte di una società di quant trading. Anni dopo, ne ha creato uno per sé. Si ipotizza che il padre ricoprisse una posizione importante in una delle sue ambiziose organizzazioni.

Qual era il suo motto?

Bankman-Fried era un altruista autoproclamato e il suo motto era definito “altruismo efficace”. Ciò significa che era sempre più che disposto a dare via tutto il suo denaro come atto altruistico.

https://twitter.com/SBF_FTX/status/1339785032626360320

In realtà, egli rinunciò a tutti i soldi dei suoi clienti, o alla maggior parte di essi. L’incidente di FTX ha fatto sì che tutti mettessero in dubbio il suo effettivo motto di altruismo.

Che cos’era la legge “ammazza DeFi”?

Nell’ottobre 2021, Sam ha proposto i “Possibili standard dell’industria degli asset digitali”, in cui ha proposto alcune idee di regolamentazione delle criptovalute. Le idee avrebbero in un certo senso limitato l’espansione della DeFi, pubblicando caratteristiche come la lista nera degli indirizzi e la qualificazione degli investimenti in cripto. La comunità delle criptovalute ha definito questa proposta di legge come una legge che uccide la DeFi, facendo lentamente perdere alla SBF il suo favore.

https://twitter.com/richardchen39/status/1580617610789814277

Ecco la bozza della proposta di legge che è stata fatta circolare in modo speculativo.

Tutto ciò è avvenuto nei giorni successivi alle folli promesse di donazioni per un miliardo di dollari durante le elezioni presidenziali statunitensi del 2024.

Le donazioni

La SBF ha effettuato donazioni aggressive alla campagna presidenziale di Joe Biden nel 2020 per un ammontare di 5,2 milioni di dollari. L’amministratore delegato di FTX ha persino contribuito con 16 milioni di dollari alle spese del PAC (Political Action Committee) nel 2022. Tuttavia, le cose sono andate fuori controllo quando ha dichiarato che le sue donazioni nel 2024 potrebbero arrivare a 1 miliardo di dollari, durante un’intervista in podcast.

Prima le donazioni e poi il progetto di uccidere la DeFi! Uniamo i puntini, d’accordo?

Ma queste non erano ragioni sufficienti per costringere FTX a dichiarare bancarotta. C’era un altro attore coinvolto, chiamato Alameda Research.

Come funziona Alameda Research

Ricerca Alameda

Alameda Research è una società di scambiare quantitativamente criptovalute. È anche la società sorella di FTX, un hedge fund e anche l’idea di SBF. Il deficit di BS (Balance Sheet) di Alameda è uno dei motivi per cui FTX, la piattaformadiscambio, è fallita. Alameda Research ha innescato il crollo di FTX che ha segnato un’epoca.

Ricordiamo che SBF ha iniziato con lo scambiare titoli prima di entrare nel mondo delle criptovalute. Alcuni vorrebbero che non l’avesse fatto.

Chi era a capo di Alameda Research?

Mentre SBF ha ideato Alameda, a dirigerlo è Caroline Ellison, una dirigente americana. È stata Caroline Ellison a dire che Alameda avrebbe comprato volentieri il token FTT di Binance a 22 dollari, come Changpeng Zhao aveva intenzione di vendere.

https://twitter.com/carolinecapital/status/1589287457975304193

Anche se si tratta di speculazioni, Carolie Ellison potrebbe essere l’ex fidanzata di SBF. È originaria di Boston e si è laureata a Stanford. Sì, ed è anche una fan di Harry Potter. Ma questo non ha importanza, vero?

In quali aziende ha investito Alameda?

Alameda ha sempre investito molto nella DeFi. E questo non è in linea con la legge che uccide la DeFi! Secondo quanto riportato, Alameda ha investito in Messari, Coin98, Voyager, Zenlink e diverse altre aziende. I dati di Crunchbase indicano che Alameda ha effettuato circa 185 investimenti negli ultimi cinque anni, tra i quali figura anche Fordefi.

Crollo FTX: le società investite da Alameda
Diffusione degli investimenti di FTX e Alameda: Fortune

Alameda è anche nota per aver concluso operazioni di DeFi negli ecosistemi Solana ed Ethereum.

Ecco un’analisi della piattaforma di analisi sulblockchain Lookonchain, che cita le partecipazioni DeFi:

https://twitter.com/lookonchain/status/1590218430338453504

IDO e manipolazione del mercato

Abbiamo detto che Alameda è un hedge fund, giusto? Una società che guadagna in base alla volatilità dell’azione dei prezzi di specifiche criptovalute o di tutte le criptovalute!

E si è ipotizzato che Alameda abbia usato i soldi di FTX – quelli immessi dai clienti inconsapevoli – per effettuare gli scambi. Che si tratti di operazioni a breve o a lungo termine, i fondi dei clienti erano una garanzia. Ciò che più ha scatenato l’inchiesta sono le questioni riguardanti la proprietà congiunta: SBF controlla sia la piattaformadiscambio di criptovalute FTX che la ricerca Alameda.

Tuttavia, questa non è stata la prima volta che Alameda ha ricevuto delle critiche:

Il 5 aprile 2022, Sasha Ivanov – CEO di Waves – ha accusato Alameda di aver manipolato i prezzi del token WAVES. Sasha ha affermato che Alameda ha fatto in modo che ciò accadesse di proposito per coprire una posizione corta. Cioè vendere più in alto e poi comprare a un prezzo più basso quando il valore della criptovaluta scende. Un classico caso di manipolazione del mercato, direbbero in molti!

https://twitter.com/sasha35625/status/1510589946926673920

Tuttavia, le cose non sono finite lì. Nell’ottobre 2022, il fondatore di Solend, Rooter, ha dichiarato che Alameda Research ha inviato 100 milioni di dollari di fondi durante l’IDO del novembre 2021, solo per gonfiare il valore di mercato. E alla fine quasi 80 milioni di dollari non sono arrivati a destinazione.

Quindi ora abbiamo tutti gli attori al loro posto: FTX, il CEO di FTX Sam Bankman-Fried, il token nativo di FTX FTT e la società sorella Alameda Research. Ora uniamo i puntini.

Il crollo di FTX spiegato

Il crollo dell'FTX spiegato

Nella comunità delle criptovalute non correva buon sangue contro SBF dopo la nascita della bozza DeFi. L’amministratore delegato di Binance, Changpeng Zhao, ha criticato la sua posizione e, il 29 ottobre 2022, SBF ha risposto con un contro tweet in cui affermava che è entusiasmante vedere CZ rappresentare l’industria a Washington, ma la domanda è: CZ può stare a Washington?

https://twitter.com/alex_valaitis/status/1589711049829548033

Questo ha scatenato un po’ di fango politico, dato che CZ è nata in Cina e SBF è statunitense. Ma non è nemmeno l’inizio di questa lotta tra i ribassisti.

Nel 2019, Binance è stato uno dei primi investitori in FTX, poiché ne ha visto il potenziale. Con la crescita di FTX, Binance ha scelto di disinvestire – considerando FTX una minaccia (speculativa) – uscendo con token del valore di 2,1 miliardi di dollari in FTT e BUSD.

La cronologia del crollo di FTX

La rivelazione di CoinDesk

Tutto è iniziato quando CoinDesk ha potuto accedere al bilancio di Alameda. Ci sono state alcune rivelazioni sorprendenti:

  1. FTX costituiva una grossa fetta delle partecipazioni di Alameda sui 14,6 miliardi di dollari riportati.
  2. Sono emersi 6,1 miliardi di dollari in TLTRO, una quantità superiore di almeno 1 miliardo di dollari a quella dell’intera offerta circolante di TLTRO.
  3. Altre consistenti partecipazioni di Alameda includevano token SOL – 863 milioni di dollari bloccati e 292 milioni di dollari sbloccati.

Ciò significa che i legami tra Alameda e FTX erano piuttosto forti, contrariamente a quanto sottolineato a lungo da SBF. Ciò potrebbe anche significare che Alameda ha fatto dei clienti TLTRO, che FTX ha fatto acquistare promettendo sconti sulle commissioni di scambio.

https://twitter.com/binance/status/1544683664793112578

Inoltre, a luglio, Binance ha rimosso tutte le commissioni di scambiare da qualsiasi coppia di BTC, il che ha portato diverse persone da altri piattaformadiscambio a Binance. L’offerta di sconto per il TLT potrebbe essere stato il piano di SBF per contrastarlo, anche se con motivazioni più grandi.

Changpeng Zhao è entrato nella chat

Giorni dopo la presentazione di CoinDesk, Changpeng Zhao ha scritto su Twitter che a causa delle “recenti rivelazioni”, Binance ha deciso di svendere la sua quota di token FTT.

https://twitter.com/cz_binance/status/1589283421704290306

Questo ha scatenato uno svendo su tutto il mercato, colpendo duramente i prezzi del TLT.

Caroline Ellison, CEO di Alameda, ha cercato di creare una rete di acquisto dicendo che Alameda avrebbe comprato volentieri tutti i token FTT a 22 dollari l’uno. Ma non è servito. L’ITF ha iniziato a sanguinare e diverse posizioni sono state liquidate.

https://twitter.com/carolinecapital/status/1589287457975304193

L’8 novembre 2022 il prezzo dell’ITF è sceso sotto i 22 dollari e da allora non ha smesso di girare a vuoto.

Tweet di SBF

Il 7 novembre 2022, SBF ha twittato che gli asset FTX sono a posto, solo per trasmettere un po’ di ottimismo difficile da ottenere. Tuttavia, il tweet non è ancora stato pubblicato.

Il tweet di SBF
Il tweet di SBF ora cancellato: Twitter

Anche un tweet del 7 novembre in cui si diceva che FTX non investe le partecipazioni dei suoi clienti non è più in circolazione. E i tweet cancellati non sono mai positivi!

Il tweet di SBF
Un altro tweet di SBF, ora cancellato: Twitter

Ormai il token FTX aveva perso l’83% del suo valore e il patrimonio netto di SBF era sceso a 991 milioni di dollari da 15 miliardi. Ormai il crollo di FTX era imminente.

Comprare o non comprare

Laperdita di valore di FTX ha causato problemi di liquidità sia per Alameda che per FTX. Il panico ha iniziato a coinvolgere anche altre valute digitali, includendo BTC ed ETH. Pochi istanti dopo, SBF ha twittato che FTX e Binance hanno raggiunto un accordo strategico.

https://twitter.com/SBF_FTX/status/1590012124864348160

Changpeng Zhao ha twittato e ha dichiarato che sta pianificando l’acquisizione completa di FTX, aiutando loro e l’intero mercato a superare i problemi di liquidità. Tuttavia, il destino dell’accordo dipende dalla due diligence e da quanto siano sicuri i libri contabili di FTX. Inoltre, la lettera d’intenti che i magnati hanno firmato non era vincolante, il che significa che la rinuncia era sempre un’opzione.

https://twitter.com/cz_binance/status/1590013613586411520

A questo punto, i clienti hanno iniziato ad avere problemi con i loro prelievi presso FTX. SBF ha comunicato ai suoi dipendenti che negli ultimi tre giorni FTX ha processato 6 miliardi di dollari di prelievi, mettendo così in pausa gli stessi nel breve periodo.

Dopo aver constatato che il bilancio di FTX non era poi così in ordine, Binance si è tirata indietro, lasciando gli operatori del mercato delle criptovalute a cavarsela da soli.

Ecco cosa ha twittato Binance:

https://twitter.com/binance/status/1590449161069268992

E mentre FTX.us era inizialmente immune da questa crisi di liquidità, la bancarotta di FTX non l’ha risparmiata.

If you are new to crypto and just choose your exchange, make sure to review Proofs of Reserves and carefully study reviews.
Recommend to read: Best crypto exchanges for beginners

Chi è stato colpito dal crollo di FTX?

Il contagio di FTX continua a diffondersi. E molte società in cui FTX e Alameda Research avevano precedentemente investito hanno iniziato a mostrare effetti catastrofici. FTX, insieme ad Alameda Research e ad altre 130 società affiliate, ha presentato istanza di ammissione al Chapter 11 o bancarotta l’11 novembre 2022.

https://twitter.com/ftx_official/status/1591071832823959552

La dichiarazione di fallimento ha posto fine alla tumultuosa saga del crollo di FTX. Solana e il prezzo del suo token SOL hanno subito un brusco calo, scendendo del 33,50% negli ultimi sette giorni al momento della stampa. Essendo Solana il collaterale scelto dopo il TLT, ci si aspettava un calo una volta che le conseguenze di FTX avessero avuto effetto. Secondo le ultime notizie, da quando il contagio è cresciuto, sono stati visti oltre 700 milioni di dollari di fondi esistenti nelle dApp native di Solana. Al momento, il TVL di Solana DeFi ha subito un colpo, scendendo di oltre 300 milioni di dollari negli ultimi sette giorni circa.

Crollo di SOL
Il crollo di FTX ha spinto Solana al 12° posto in termini di TVL: Defillama

BlockFi – una società che SBF aveva già salvato – ha già presentato istanza di fallimento. Inoltre, Liquid Global – un piattaformadiscambio che ha preso l’aiuto di FTX – ha interrotto i prelievi per il momento.

Recenti rivelazioni mostrano che FTX.us ha concesso un prestito di 250 milioni di dollari a BlockFi. E non durante il crollo di TerraUSD, ma il 30 settembre.

E indovinate un po’, il prestito era in TLTRO. Una volta aiutata da FTX, BlockFi segue FTX nella “Hall of Bankruptcy”.

https://twitter.com/WhaleChart/status/1592579872987426817

Nuovi dettagli dopo la dichiarazione di fallimento rivelano che la borsa delle criptovalute FTX deve attualmente denaro a quasi 100.000 creditori.

Nuovi sviluppi

Inoltre, Genesis – uno dei principali prestatori di criptovalute che ha facilitato diverse operazioni di generazione di rendimenti per il mercato più ampio – è ora alla ricerca di un’iniezione di liquidità del valore di 1 miliardo di dollari. Gemini – un’importante piattaformadiscambio – sta assistendo a un deflusso massiccio di BTC. Infine, anche Silvergate Capital – una società di criptovalute con sede in California – sta valutando una corsa agli sportelli poiché si ipotizza che possa aver avuto legami con FTX e SBF.

Si tratta di una situazione in evoluzione e continueremo ad aggiornarvi quando emergeranno nuovi eventi e sviluppi relativi al contagio FTX. Per ora, tutto ciò che possiamo dire è che si sta diffondendo.

L’impatto sul settore delle criptovalute in generale

Il crollo di FTX e l'impatto sull'industria delle criptovalute

Nonostante sia iniziato con la svalutazione del token FTX, le ricadute di FTX hanno attualmente un impatto sul più ampio spazio delle criptovalute. Inoltre, il crollo di FTX ha spiegato a tutti noi una cosa semplice: nessuna piattaformadiscambio dovrebbe mai usare i fondi dei clienti per assumere posizioni di scambio, e questo anche contro la loro conoscenza. L’amministratore delegato di FTX lo ha fatto a suo rischio e pericolo e ora le conseguenze di FTX si ripercuotono sull’intero spazio, con BTC, ETH e SOL che continuano la loro spirale discendente.

Ecco i punti salienti del mercato al 18 novembre per aiutarvi a inquadrare meglio la situazione:

  • Solana (SOL) si colloca al 14° posto della classifica per capitalizzazione di mercato, scendendo di un punto rispetto a Shiba Inu.
  • DeFi-project Serum (SRM) è sceso del 40% da una settimana all’altra a causa della sua linea FTX-Alameda-Solana.
  • BTC ed ETH stanno ancora lottando per superare i livelli di resistenza di $17.000 e $1.250 rispettivamente.

Tuttavia, gli HODLers sembrano non essere stati colpiti dal crollo di FTX, dato che BTC ha registrato il più grande ritiro settimanale dai piattaformadiscambio dopo il contagio.

Bitcoin
Riserve di piattaformadiscambio in calo nell’ultima settimana: Cryptoquant

Tuttavia, sarà il tempo a dirci quale sarà l’impatto sulle altre valute digitali dopo il fallout di FTX, in attesa che il mercato si stabilizzi. Al momento, i fondi dei clienti rimangono la preoccupazione più importante per l’industria globale delle criptovalute.

https://twitter.com/binance/status/1590449167641767936

Ecco cosa ha twittato Binance in seguito a questo problema.

Altruismo o meschinità?

Lo stato attuale è guidato da un solo e unico CEO di FTX, Sam Bankman-Fried. E attualmente, il suo motto di effettivo altruismo ha una quantità pari a zero. Con diversi clienti destinati a perdere i risparmi di una vita a causa della ricaduta di FTX, e soprattutto con il prezzo della TTF destinato a toccare i minimi storici, la scritta è ormai evidente.

Leborse si concentreranno maggiormente sulla dichiarazione della “prova di riserva” in futuro, per dimostrare come stanno utilizzando i fondi dei clienti. Binance sembra aver preso l’iniziativa dichiarando addirittura che i fondi degli utenti si trovano in riserve di stoccaggio a freddo – che sono i portafogli di criptovalute più sicuri. Inoltre, il crollo di FTX ha persino spiegato che se non si possiedono le chiavi, non si possiede la criptovaluta, rendendo la prova delle riserve ancora più importante.

Ora è chiaro che non si trattava di altruismo, dopo tutto. Era un piano per arricchirsi. Un piano che si è ritorto contro, perché una cosa tira l’altra. Tuttavia, la saga del crollo di FTX non finisce qui. Continuerà a essere una storia in divenire e noi continueremo a fornire nuovi approfondimenti non appena si presenteranno.

Domande frequenti

Why did FTX go broke?

How did FTX collapse?

Is FTX legit in USA?

Why has FTX collapsed?

What is happening to FTX?

Did people lose their money in FTX?

Can FTX be trusted?

What is the FTX meltdown?

Top piattaforme di crypto in Italia | Giugno 2024

Trusted

Scopri la dichiarazione di non responsabilità

All the information contained on our website is published in good faith and for general information purposes only. Any action the reader takes upon the information found on our website is strictly at their own risk.

8b8708e04214893263b65ef55a8c801f?s=120&d=wp_user_avatar&r=g
Rahul Nambiampurath
Il viaggio di Rahul Nambiampurath nelle criptovalute è iniziato nel 2014, quando si è imbattuto nel whitepaper di Satoshi su Bitcoin. Con una laurea in Commercio e un MBA in Finanza conseguito presso la Sikkim Manipal University, è stato tra i pochi a riconoscere per primi l'enorme potenziale non sfruttato delle tecnologie decentralizzate. Da allora, ha aiutato piattaforme DeFi come Balancer e Sidus Heroes - un metaverso web3 - e CEX come Bitso (il più grande del Messico) e Overbit a...
Leggi la biografia completa