Per saperne di più

Le migliori piattaforme di scambio con le commissioni di trading più basse

22 mins
Aggiornato da Mary Basile

Comprendere e ridurre al minimo le commissioni di scambio è fondamentale. Con una gamma schiacciante di opzioni, trovare la piattaforma di scambio con le commissioni più basse può sembrare di navigare in un labirinto. Questa guida illustra le commissioni di scambiare, i tassi di commissione e le strutture delle commissioni delle principali piattaforme in 2024.

Metodologia

Le migliori piattaforme di scambio con le commissioni più basse

1. OKX

Commissioni ridotte per i detentori di OKB e gli utenti VIP
Spot trading fees
0.08% – 0.10%
Futures trading fees
0.02% / 0.05%
Native coin
OKB
VIP requirements
min 100K USD or 5M trading vol

2. MEXC

0% spot trading fees for MX holders
Spot trading fees
0%
Futures trading fees
0.00% / 0.01%
Native coin
MX
VIP requirements
N/A

3. Bybit

Reduced fees for VIP users
Spot trading fees
0.10%
Futures trading fees
0.02% / 0.0551%
Native coin
n/a
VIP requirements
Min $100K USD assets

4. BingX

Reduced fees for VIP traders
Spot trading fees
0.10%
Futures trading fees
0.014% / 0.040%
Native coin
n/a
VIP requirements
$1M volume or $50K assets

5. BYDFi

Low spot + derivatives trading fees
Spot trading fees
0.1% to 0.3%
Futures trading fees
0.02% / 0.06%
Native coin
n/a
VIP requirements
N/A

6. Binance

Reduced fees for VIP users, trading pairs with FDUSD
Spot trading fees
0.1%
Futures trading fees
0.02% / 0.05%
Native coin
BNB
VIP requirements
25 BNB + $1M trading vol

7. Kraken

Reduced fees for large trading volume
Spot trading fees
0.25% / 0.40%
Futures trading fees
0.02% / 0.05%
Native coin
N/A
VIP requirements
Min $10K trading volume

8. Bitget

Reduced fees for holding BGB tokens and VIP perks
Spot trading fees
0.10%
Futures trading fees
0.02% / 0.06%
Native coin
BGB
VIP requirements
$1M trading volume + $50K assets

9. CoinEx

Reduced fees for CET holders and VIP users
Spot trading fees
0.20%
Futures trading fees
0.03% / 0.05%
Native coin
CET
VIP requirements
$10K trading volume + $10K assets

Comprendere le commissioni delle piattaformadiscambio di criptovalute

Comprendere la struttura delle commissioni della piattaforma di criptovalute su cui si sceglie di scambiare è fondamentale. Queste spese, spesso chiamate commissioni di piattaformadiscambio, giocano un ruolo significativo nella vostra esperienza di scambiare e nella vostra redditività.

Cosa sono le commissioni di scambio?

Le commissioni di scambio sono essenzialmente il costo che le piattaformadiscambio di criptovalute addebitano per facilitare gli ordini di acquisto e vendita sulle loro piattaforme. Queste commissioni possono variare in modo significativo da una borsa all’altra, rendendo la ricerca della criptovaluta con le commissioni più basse un passo fondamentale per i trader che vogliono massimizzare i propri guadagni.

Le strutture delle commissioni possono includere vari tipi di spese, come le commissioni di scambiare a pronti, le commissioni di prelievo e persino i costi specifici per l’utilizzo di servizi come il trading API o il trading a margine.

In particolare, alcune piattaforme hanno iniziato a offrire il trading di criptovalute senza commissioni per alcuni tipi di transazioni, il che rappresenta una svolta per i trader attenti ai costi.

Differenza tra commissioni maker e taker

Una componente critica delle commissioni di scambiare che spesso lascia perplessi i nuovi arrivati è la distinzione tra commissioni di maker e di taker. Le commissioni per i maker si applicano quando si aggiunge liquidità al mercato, in genere piazzando un ordine limite che non si riempie immediatamente.

Lecommissioni di taker, invece, vengono addebitate quando si rimuove liquidità dal mercato, di solito eseguendo un ordine esistente. Questa distinzione incentiva i trader ad aggiungere liquidità, garantendo così un mercato più stabile ed efficiente.

Come le commissioni di scambiare influiscono sui vostri rendimenti di investimento

Tassi di commissione e commissioni di trading elevati possono incidere significativamente sui vostri guadagni, soprattutto se siete trader abituali. Per questo motivo, la ricerca di piattaformadiscambio a basso costo è una preferenza e una necessità per la redditività. Ad esempio, le commissioni di scambio applicate agli ordini di acquisto o vendita immediati possono variare notevolmente da una piattaforma all’altra.

Altri costi come le commissioni di prelievo, le commissioni da fiat a cripto e le commissioni da cripto a cripto si sommano, incidendo sul rendimento complessivo dell’investimento. La ricerca del piattaformadiscambio più economico non è solo una questione di numeri; si tratta di capire l’intero ecosistema delle commissioni, includendo i costi nascosti come le commissioni sul gas associate alla tecnologia blockchain alla base di queste transazioni.

Piattaformadiscambio come Binance, MEXC e Kraken offrono commissioni competitive. Tuttavia, è fondamentale approfondire le specifiche delle loro strutture di commissioni per determinare quale offre davvero i costi più bassi per la vostra strategia di scambiare.

Trovare la piattaforma di scambio ideale per le criptovalute

La scelta della piattaformadiscambio ideale richiede un’attenta considerazione di diversi aspetti chiave. Ecco una guida più dettagliata per aiutarvi a scegliere quella più adatta alle vostre esigenze:

Titoli di sicurezza

Cercate piattaformadiscambio che diano priorità alla vostra sicurezza con solide funzioni di sicurezza. Queste dovrebbero includere l’autenticazione a due fattori (2FA), che aggiunge un ulteriore livello di sicurezza al processo di accesso al conto. La crittografia dei vostri dati aiuta a proteggere la vostra privacy, mentre il cold storage degli asset significa che la maggior parte dei fondi è tenuta offline, lontano da potenziali minacce online.

Criptovalute disponibili

Bitcoin, BTC, Standard Chartered, Piano B, Scala di grigi

La varietà di criptovalute disponibili per lo scambio può variare notevolmente da un piattaformadiscambio all’altro. Mentre alcune piattaforme vantano un’ampia selezione di valute digitali, altre si concentrano su un insieme più limitato.

Considerate cosa siete interessati a comprare, vendere o scambiare. Se volete andare oltre le monete più popolari come Bitcoin ed Ethereum, cercate una piattaforma di piattaformadiscambio che offra un’ampia gamma di altcoin. In questo modo avrete la flessibilità necessaria per diversificare il vostro portafoglio o esplorare nuove opportunità di investimento.

Per esempio, Kraken offre circa 250 criptovalute, mentre Bybit ne offre più di 590. Se volete scambiare diverse criptovalute, date un’occhiata ad alcuni dei migliori piattaformadiscambio di criptovalute.

Assistenza clienti

Un’assistenza clienti efficace può migliorare notevolmente la vostra esperienza di scambio. È importante scegliere un piattaformadiscambio che sia reattivo e accessibile quando si ha bisogno di assistenza. Cercate piattaforme che offrano più canali di supporto, come la chat dal vivo, l’e-mail e il supporto telefonico.

Anche i tempi di risposta rapidi e la disponibilità di risorse utili, come le FAQ o i video tutorial, possono essere un buon indicatore della dedizione di una piattaforma ai propri utenti. Un piattaformadiscambio con un’assistenza clienti affidabile garantisce la disponibilità di aiuto in caso di problemi o domande.

Facilità d’uso

L’interfaccia utente e l’esperienza complessiva di un piattaformadiscambio sono fondamentali, soprattutto per i principianti. Un design intuitivo facilita la navigazione della piattaforma, l’esecuzione degli scambi e l’accesso al portafoglio senza confusione.

Alcuni piattaformadiscambio offrono anche funzioni come le app mobili, che permettono di scambiare e monitorare i propri investimenti. Considerate di iniziare con una piattaforma nota per la sua interfaccia accoglientealcripto, sia che siate alle prime armi con il trading di criptovalute, sia che preferiate un ambiente di trading semplice ed efficiente.

Consigli per ridurre al minimo le commissioni di scambiare

Ridurre al minimo le commissioni di trading è essenziale per massimizzare i rendimenti nel trading di criptovalute. Con un approccio strategico, è possibile ridurre in modo significativo i costi associati alle transazioni. Ecco alcuni suggerimenti per aiutarvi a ridurre al minimo le commissioni.

Usare i token di piattaformadiscambio per ottenere sconti

Molti piattaformadiscambio di criptovalute offrono token nativi, che possono essere utilizzati per ottenere sconti sulle commissioni di scambio. Potete godere di costi ridotti tenendo questi token sul vostro conto e usandoli per pagare le spese. Questo metodo è particolarmente efficace su piattaforme come Binance, nota per la sua Binance Coin (BNB), che consente agli utenti di accedere a commissioni più basse. Ma oggi molti piattaformadiscambio offrono tali monete per uno sconto extra sulle commissioni di scambio.

È intelligente per i trader abituali investire in questi token, poiché i risparmi possono essere significativi nel tempo, rendendoli una strategia fondamentale per chiunque voglia scambiare sulla piattaforma di criptovaluta più economica possibile.

Scegliere gli ordini limite rispetto agli ordini di mercato

Anche il tipo di ordine che si effettua può avere un impatto sulle commissioni di scambiare. Gli ordini limite, in cui si specifica il prezzo a cui si è disposti a comprare o vendere una criptovaluta, spesso comportano commissioni inferiori rispetto agli ordini di mercato, in cui si compra o si vende immediatamente al prezzo di mercato corrente.

Ciò è dovuto al fatto che gli ordini limite aggiungono liquidità al mercato, il che conferisce valore al piattaformadiscambio. Scegliendo gli ordini limite, si ottiene un maggiore controllo sui prezzi di scambiare e si approfitta di commissioni più basse per il maker rispetto a quelle per il taker associate agli ordini di mercato. Questo approccio è vantaggioso per coloro che gestiscono meticolosamente le spese di scambiare, soprattutto sulle piattaforme con strutture di commissioni distinte tra maker e taker.

Sfruttare i sistemi a livelli di commissioni

Comprare Bitcoin

Molte criptovalute con le commissioni più basse implementano sistemi di livelli di commissioni basati sul volume di scambi o sul saldo del conto. Più si scambia o più alto è il saldo del conto, più bassi possono essere i costi. Questo incentiva i trader a consolidare gli scambi su un’unica piattaforma per godere di commissioni ridotte.

Comprendendo e sfruttando queste strutture di commissioni differenziate, è possibile ridurre in modo significativo la spesa per lo scambiare a pronti, il maker e il taker e le commissioni di prelievo. Vale la pena di esaminare le strutture delle commissioni dei diversi piattaformadiscambio per identificare quelli che offrono le condizioni più favorevoli per le vostre abitudini di trading.

Incorporare queste strategie può portare a un risparmio sostanziale sulle commissioni di scambiare nel tempo. Sia attraverso l’uso strategico dei token di scambio, sia optando per gli ordini limite o sfruttando i sistemi di livelli di commissioni, ogni metodo offre un percorso per scambiare in modo più conveniente.

Quali tipi di commissioni applicano le piattaformadiscambio?

Le criptovalute possono addebitare una serie di commissioni per i servizi che forniscono. Ecco una panoramica dei tipi di commissioni più comuni che si possono incontrare:

Commissioni di scambio

Sono le commissioni che si pagano per ogni scambiare su un exchange. Le commissioni di negoziazione possono essere suddivise in due categorie: commissioni di maker e di taker. Le commissioni di maker si applicano quando si aggiunge liquidità al mercato (ad esempio, piazzando un ordine limite), mentre le commissioni di taker vengono addebitate quando si sottrae liquidità (ad esempio, soddisfacendo un ordine esistente).

Commissioni di prelievo

Quando si desidera ritirare le criptovalute dal piattaformadiscambio al proprio portafoglio di criptovalute, è possibile che venga addebitata una commissione di prelievo. Questa commissione varia a seconda della congestione della rete blockchain e della criptovaluta che si sta ritirando.

Commissioni di deposito

Alcuni piattaformadiscambio applicano commissioni per il deposito di fondi o criptovalute. Tuttavia, molti dei piattaformadiscambio con le commissioni più basse non applicano commissioni sui depositi per incoraggiare un maggior numero di transazioni sulla loro piattaforma.

Commissioni per lo scambiare a pronti

Per gli ordini di acquisto o di vendita immediati, vengono applicate commissioni di trading a pronti. Queste sono un sottoinsieme delle commissioni di scambiare e sono comuni nelle borse che offrono opzioni di trading a pronti.

Commissioni di scambiare a margine

Se si effettua un’attività di margin trading, in cui si prendono in prestito fondi per scambiare, si incorre in commissioni di margin trading. Queste commissioni possono includere gli interessi sui fondi presi in prestito.

Commissioni da Fiat a criptovaluta

Quando si converte la valuta fiat (USD o EUR) in criptovaluta, le piattaforme di scambio possono addebitare una commissione per questo servizio. Tuttavia, la maggior parte delle piattaforme applica una commissione di circa lo 0,05% del tasso di conversione per questo trasferimento. I tassi possono variare da una piattaforma all’altra.

Commissioni da criptovaluta a criptovaluta

Anche lo scambio di una criptovaluta con un’altra comporta delle commissioni, spesso parte delle commissioni di scambiare, ma a volte elencate separatamente da alcuni scambi. Se cercate le commissioni di scambio più convenienti in assoluto, fate attenzione alle promozioni occasionali, perché alcuni piattaforme di scambio possono ridurre le commissioni allo 0% per coppie di criptovalute specifiche.

Commissioni di scambiare API

Gli scambisti che utilizzano strategie automatizzate tramite API potrebbero essere soggetti a commissioni di trading API, a seconda del volume e del tipo di transazioni.

Scambiare criptovalute senza commissioni

Alcune piattaforme offrono lo scambiare senza commissioni per coppie o azioni specifiche come modo per attirare gli utenti. Di solito si applicano a determinate condizioni o periodi promozionali. Dato che le commissioni di trading sono solitamente una percentuale del vostro scambio, questo può essere un ottimo modo per risparmiare fondi sugli scambi più importanti.

Commissioni di gas

Non si tratta di una commissione direttamente addebitata dalle piattaformadiscambio, ma quando si spostano asset attraverso le reti blockchain, si pagano delle commissioni di gas. Si tratta di una commissione che dovrete pagare quando spostate i fondi da e verso il vostro portafoglio di criptovalute. La tassa sul gas compensa l’energia di calcolo necessaria per elaborare e convalidare le transazioni sulla blockchain.

Dove posso acquistare criptovalute con le commissioni più basse?

cripto stipendio web3 persona che cammina in esecuzione denaro fiat

L’utilizzo delle piattaforme sopra menzionate vi garantirà di beneficiare delle commissioni di scambio più basse del mercato. Queste commissioni sono tra le più basse che si possano trovare in qualsiasi piattaforma di scambio.

Tuttavia, prima di scegliere una o un paio di piattaforme di scambio con le commissioni più basse, è bene esaminare l’intera struttura delle commissioni di scambio. Alcune borse offrono commissioni di trading a pronti più vantaggiose, mentre altre sono più adatte per i derivati o per le commissioni di margine. Tutto dipende dalla vostra strategia di trading e da come intendete utilizzare la piattaforma. Per alcuni trader non è importante la struttura delle commissioni, ma le commissioni di prelievo.

Tuttavia, la cosa più importante è definire l’elenco delle criptovalute che si desidera scambiare. Non tutte le criptovalute sono disponibili su tutte le piattaforme di trading. Ed è possibile che solo alcune criptovalute abbiano la stessa commissione di scambiare, anche sulla stessa piattaforma. I trader sono responsabili della ricerca e della comprensione delle commissioni da pagare.

Commissioni di trading più basse equivalgono a profitti più elevati

Per avere successo nel trading di criptovalute è necessario comprendere a fondo le varie commissioni – dallo scambiare al prelevare – che le piattaforme impongono e come questi costi incidono sulle vostre attività di trading. La scelta di piattaforme che offrono commissioni basse e prezzi trasparenti è fondamentale per massimizzare i guadagni nel dinamico mercato delle criptovalute.

Inoltre, è importante valutare le caratteristiche di sicurezza di ogni piattaforma di scambio, la varietà di criptovalute, la qualità del servizio clienti e la facilità d’uso. Un esame attento e una selezione basata su questi criteri garantiranno un viaggio di scambiare più sicuro e soddisfacente. Con le strutture delle commissioni descritte in questa guida, sarete meglio attrezzati per scegliere una piattaforma di scambio che si adatti ai vostri obiettivi finanziari, portando a un’esperienza di trading più conveniente e redditizia.

Domande frequenti

Top piattaforme di crypto in Italia | Giugno 2024

Trusted

Scopri la dichiarazione di non responsabilità

All the information contained on our website is published in good faith and for general information purposes only. Any action the reader takes upon the information found on our website is strictly at their own risk.

iulia_vasile_vertical.png
Iulia Vasile è una professionista esperta del settore delle criptovalute e della blockchain, che lavora a tempo pieno dal 2017. Con un background in ingegneria informatica, ha la capacità unica di scrivere di argomenti complicati, includendo DeFi, NFT, scambiare e AI, in un modo facile da capire. Iulia ha imparato diversi linguaggi di programmazione mentre completava la laurea in Ingegneria del software a Bucarest presso l'Università Politehnica. Iulia apporta la sua esperienza e la sua...
Leggi la biografia completa